La formazione a Jesi tra le migliori della Regione: arriva il progetto 3L per orientare gli studenti

JESI – Presentato oggi, all’Istituto di Istruzione Superiore “Cuppari Salvati”, il nuovo progetto di orientamento per la scelta della secondaria di secondo grado, denominato “Progetto 3 ELLE: life, long, learning”.

Con la presenza di tutti i Dirigenti Scolastici delle scuole di utenza jesina di ogni ordine e grado, è stato introdotto, in via sperimentale, questo progetto indetto dal MIUR: per la somma complessiva di 98.000 , questo progetto è l’unico finanziato in tutta la Regione Marche.

Il progetto, in corso da Settembre 2017 a Settembre 2019, ha la finalità di sviluppare azioni di didattica di orientamento, per studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado e per le loro famiglie. Il “3L” è la risposta ai dati Istat, che descrivono il nostro paese come quello con minori laureati in tutta Europa. In Vallesina, a seguito dei cali demografici, sono calate anche le iscrizioni scolastiche: questo non vale per Jesi che, in assoluta controtendenza, conta l’ammontare di iscrizioni. “Questo perché- sostengono i dirigenti scolastici- evidentemente abbiamo una buona offerta formativa.”  La dichiarazione dei dirigenti è confermata dall’ indagine Eduscopio di Fondazione Agnelli, che si occupa ogni anno di rilevare il valore e alta qualità formativa delle scuole italiane.

Nel concreto, il progetto, che coinvolge ben 45 scuole del territorio si è sviluppato seguendo diversi step: c’è stata inizialmente una formazione specializzata per il personale docente, per qualificarsi come docente orientatore. Dopodiché, è stata realizzata la piattaforma online del sito www.3ellejesi.it, nata come spazio informativo per famiglie e studenti, e anche con funzioni di interattività per poter loro permettere ad occasioni o eventi orientativi.

I primi eventi presenti sul territorio ci saranno nelle giornate di domani, giovedì 17 Gennaio, fino a sabato 19 Gennaio, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, e dalle ore 17.00 alle ore 20.00, a Palazzo dei Convegni.

Qui i ragazzi, accompagnati dai docenti o dalle loro famiglie, potranno assistere a workshop o a testimonianze volte al loro personale orientamento, per poter capire bene quali sono le loro vere attitudini e godere poi di un percorso scolastico sereno e soddisfacente. Attraverso l’applicazione smartphone “3elle” potranno testimoniare la loro presenza scannerizzando i QR Code che saranno scannerizzabili dai totem presenti a Palazzo dei Convegni.

“Le reti costruite di scuole per realizzare questi progetti lavorano in sinergia. Non in concorrenza, ma per garantire una completezza dell’offerta formativa sul nostro territorio” hanno dichiarato i dirigenti.

 

A cura di Giovanna Borrelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*