Una camminata in centro storico per educare al "bendessere" | | Password Magazine

Una camminata in centro storico per educare al “bendessere”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Domenica 5 novembre 2017 ore 9.30 presso Piazza Federico II di Jesi si è svolto – come promesso dagli organizzatori  – il secondo momento esperienziale/formativo curato in tutti i dettagli logistici ed educativi da Marco e Michela di CHIPOS.

Tutto era iniziato il 24 ottobre durante un aperitivo con gli esperti presso Ottocento Opificio a Jesi, quando l’health coach Letizia Saturni ha portato l’attenzione dei partecipanti sul concetto del peso corporeo.

Un incontro che fin dal titolo ‘La Leggerezza del Peso’ lasciava intendere come si volesse sfatare miti sul peso dando nuovi spunti e nuove strategie per mantenere un peso corporeo funzionale per il buon stato di salute o meglio di bendessere.

Il consiglio che ormai sempre più spesso i professionisti della salute  dispensano è quello di avere uno stile di vita attivo cioè camminare.

Da qui è stato dato agli stessi partecipanti l’appuntamento per domenica scorsa con lo scopo di educare alla camminata corretta, funzionale e rispettosa del benessere del nostro corpo. Volutamente è stato scelto il centro storico di Jesi, vero gioiello d’arte e cuore pulsante della città, per sottolineare come la camminata funzionale al movimento corretto ed adeguato del nostro apparato muscolo-scheletrico possa prendere un significato pieno includendo anche la cura del sé grazie all’arricchimento delle bellezze artistiche del paesaggio circostante.

Sono stati gli stessi monumenti a trasformarsi in attrezzi per potenziare e mobilizzare e tonificare adeguatamente alcune masse muscolare e sono stati alcuni suggestivi scorci del centro storico a dare la possibilità di sperimentare terreni accidentati (salite, discese, scale …) sui quali ben percepire il proprio corpo.

Gli organizzatori: Marco – Michela e Letizia ringraziano tutti coloro che sono intervenuti e promettono nuove esperienze sulla base dell’impatto e dei feedback più che positivi che hanno raccolto.    

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.