La nuova scuola Lorenzini sorgerà in via Schweitzer | | Password Magazine
Festival Pergolesi

La nuova scuola Lorenzini sorgerà in via Schweitzer

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – La nuova scuola secondaria di 1° grado Lorenzini sorgerà nell’ampia area verde di Via Schweitzer. I vecchi edifici di Viale Verdi, chiusi perché non avevano superato i controlli sulla vulnerabilità sismica, saranno invece demoliti e l’area sarà a sua volta attrezzata a verde.
È la decisione della Giunta comunale, confortata dal parere positivo espresso sia dalla dirigente che dai rappresentanti del Consiglio di Istituto del Comprensivo San Francesco che, nel corso di un apposito incontro, hanno ritenuto l’ubicazione di Via Schweitzer la migliore tra quelle ipotizzate dagli Uffici.
È un progetto in grande stile quello a cui si metterà mano, perché significativo sarà l’investimento e qualificanti i risultati attesi per la scuola, ma anche per tutti i servizi accessori che dovranno essere di primo livello. Le risorse saranno infatti di quasi 4,4 milioni di euro, tutte presto disponibili: 895 mila euro sono stati assegnati dalla Regione Marche, tramite il servizio di protezione civile, per finanziare demolizione del vecchio edificio e ricostruzione del nuovo; gli altri 3,5 milioni arriveranno dall’Inail che aveva emanato un bando per finanziare progetti, con un meccanismo di premialità basato su finalità e mole dell’intervento, a cui il Comune ha partecipato ed è stato ammesso in graduatoria. In pratica l’Inail acquisterà l’area, condividerà il progetto e realizzerà la nuova scuola, dietro la corresponsione, da parte del Comune. di un canone della durata ultradecennale che sarà definito, sia per l’entità sia per il tempo, in fase di stipula del contratto.
Ora che la Giunta ha individuato l’area, gli atti saranno trasmessi all’Inail per la conferma del finanziamento e per istruire le pratiche amministrative. L’Amministrazione comunale conta di far predisporre il progetto già nella prossima primavera ed iniziare i lavori entro il 2017. L’ampia area di Via Schweitzer garantirà spazi importanti sia per la struttura, sia per la sosta, sia per il verde.
L’area di Viale Verdi, viceversa, sarà destinata a verde a servizio della scuola Collodi e del quartiere. È stata infatti ritenuta sia troppo piccola per ospitare una scuola moderna e dotata di tutti i servizi annessi, sia in posizione di criticità per la viabilità, già carica di traffico in quel tratto di Viale Verdi per le presenza del Liceo Scientifico, della materna Sbriscia ed appunto della Collodi.
Soddisfatto il sindaco Massimo Bacci: “Ci eravamo preso l’impegno di trovare una soluzione ottimale dopo la chiusura della struttura di Viale Verdi e possiamo dire di averlo onorato. È un impegno importante, sia per la risposta che contribuisce a dare all’offerta didattica in città, sia per le risorse messe in campo. Ma abbiamo individuato una soluzione compatibile con una gestione sana del bilancio comunale. Aver chiuso la Lorenzini per le criticità dal punto di vista sismico, è stata una scelta obbligata, ben sapendo che poneva grandi problemi di spazi perché l’ex seminario non ha aule adeguate. Ma la storia recente ci insegna che la prudenza non è mai troppa. E rifarei mille volte quella scelta”

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.