"La Scuola in Biblioteca", 100 classi coinvolte nel progetto | | Password Magazine

“La Scuola in Biblioteca”, 100 classi coinvolte nel progetto

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – L’Amministrazione comunale, tramite la biblioteca La Fornace di Moie, propone il progetto “La scuola in biblioteca”. Si tratta di dieci attività ideate per le classi di varie fasce d’età, che quest’anno si avvalgono delle collaborazioni di realtà culturali e associative del territorio e di professionalità anche di livello nazionale. Sono l’Anpi Media Vallesina, il Gruppo Giovani dell’Avis di Moie, la Casa Editrice Raffello, la scrittrice Elisa Mazzoli, vincitrice del Premio Nati per Leggere 2018, il Gruppo Lettori Volontari della biblioteca, la pedagogista e formatrice Annunziata Brandoni e l’esperto di formazione e bibliotecario della Mediateca Montanari di Fano Tommaso Paiano.

 

Ogni anno sono circa 100 le classi che si recano in visita in biblioteca per il prestito, le visite guidate e le attività di promozione della lettura. Con l’istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie viene portata avanti una collaborazione molto stretta che prevede progetti per tutti gli ordini di scuola, prestiti, attività di promozione della lettura finanziate con l’Art bonus, incontri con gli autori e acquisto di libri da mettere a disposizione degli alunni. Un progetto riproposto ogni anno è Libriamoci, promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali, che l’anno scorso ha coinvolto 400 studenti di 18 classi dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” e 22 genitori che hanno letto ad alta voce storie ai bambini, non solo in italiano ma anche in inglese e spagnolo nella scuola di Moie, in Biblioteca e a Macine di Castelplanio. Altri progetti sono nazionali, modulati poi nella realtà locale, come quello legato alla Giornata nazionale dei diritti dell’infanzia o il Maggio dei libri.

Fra le tante iniziative de La Fornace ci sono anche la biblioteca viaggiante, ossia per le classi che hanno difficoltà a recarsi in biblioteca, ogni mese verrà fornita una borsa con libri a scelta dell’insegnante o della biblioteca, o la cassetta degli attrezzi, con la biblioteca che si rende disponibile ad eseguire ricerche bibliografiche (anche come consigli di lettura per le vacanze) e ad acquistare testi di letteratura professionale o per le attività scolastiche. Diversi anche i progetti specifici per la scuola dell’infanzia e primaria come le letture animate e gli incontri con gli autori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.