La secondaria Savoia vince il concorso "A scuola di giornalismo" | Password Magazine
Festival Pergolesi

La secondaria Savoia vince il concorso "A scuola di giornalismo"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Il sito www.scuolasavoianews.it vince il concorso nazionale “A scuola di giornalismo” della casa editrice Loescher e del Gruppo Abele. L’istituto jesino premiato al Salone del libro di Torino.

Il sito internet www.scuolasavoianews.it, realizzato dagli alunni della scuola secondaria di primo grado “Duca Amedeo di Savoia” nell’ambito del laboratorio pomeridiano di giornalismo curato dall’insegnante Claudia Antolini, ha vinto il concorso nazionale “AltriNoi. A scuola per imparare. Quattro premi per l’educazione alla cittadinanza” indetto dalla casa editrice Loescher Editore in collaborazione con il Gruppo Abele. I quattro premi erano per “Facciamo un fumetto”, “Facciamo un film”, “Prime penne” e “A scuola di giornalismo”. Premio, quest’ultimo, che la scuola “Savoia” si è aggiudicata classificandosi prima davanti a due licei. Il secondo premio nazionale è andato al sito web “Costruire virtute e canoscenza”, a cura del liceo scientifico di Paola, in provincia di Cosenza, e il terzo al giornalino cartaceo “Urbi et Orbi” del liceo “Copernico” di Verona.

La proclamazione dei vincitori e la relativa premiazione è avvenuta lunedì 12 maggio al Salone del Libro di Torino, presso lo Spazio Book.

Questa la motivazione della Giuria per il primo premio alla scuola jesina: “Un ottimo sito, che dimostra una buona conoscenza degli strumenti informatici e una notevole capacità di organizzare in modo chiaro i contenuti, rendendoli fruibili anche al visitatore occasionale. L’aderenza al tema proposto (il dialogo e la cittadinanza, ndr) dal concorso non viene ricercata in modo specifico, ma risulta dalle caratteristiche del sito, interessante vetrina delle attività di una scuola attenta alla realtà che la circonda. Gli autori dimostrano inoltre di avere chiaramente compreso l’essenza del lavoro giornalistico, che consiste in un lavoro autonomo di ricerca sul territorio. Particolarmente apprezzabili da questo punto di vista le inchieste, le interviste e i resoconti delle attività. Sono efficaci anche le informazioni di servizio, le recensioni, lo spazio per la fantasia”. La Giuria, formata da giornalisti professionisti, fa anche notare come “si potrebbe migliorare la qualità dei video proposti. Questo, comunque, non inficia il giudizio sulla ottima qualità del sito nel suo insieme”.

Per gli alunni del laboratorio, Giuseppe Asciolla, Luca Barigelli, Bogdan Costin Flavian Cernat, Thomas De Alcubierre, Giacomo Lenti, Thomas Leoni, Francesco Papa, Gianmarco Papini, Noemi Rubino, Giacomo Spaccia, Bianca Stronati, Alice Tilio e Bianca Wijesinghe, la soddisfazione della vittoria, sottolineata da una targa, ma anche di aver contribuito con il loro lavoro a sostenere una onlus del territorio, l’associazione “Genitori Insieme” di Maiolati Spontini.

Sì, perché in linea con l’idea del concorso, ispirato “all’educazione alla cittadinanza e alla promozione e sviluppo degli altri, per creare insieme una società”, il premio consisteva proprio nella possibilità di devolvere a una Ong o Onlus, indicata dai vincitori, la somma di mille euro.

La scuola “Savoia” ha individuato come destinataria del premio l’associazione onlus “Genitori Insieme” che promuove iniziative e progetti sui temi della genitorialità e del benessere legato all’infanzia.

Per il sito web www.scuolasavoianews.it, attivato nell’anno scolastico 2012-2013, la vittoria del Premio “A scuola di giornalismo” rappresenta un ulteriore riconoscimento, dopo quello arrivato un anno fa, come “Miglior giornalino on-line” nell’ambito del concorso “Il giornale della scuola” bandito dall’Ordine dei Giornalisti delle Marche e dall’Ufficio scolastico regionale.

L’ultimo articolo pubblicato nel sito della scuola “Savoia” è l’intervista al sindaco Massimo Bacci che gli alunni hanno realizzato all’inizio di maggio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.