La sicurezza sul lavoro va in scena: l’evento al Teatro Pergolesi

JESI- In occasione della Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza sul Lavoro, il 24 Maggio alle ore 21.00 andrà in scena “Sicurezza Infinita” a Teatro Pergolesi: non solo uno spettacolo teatrale, ma anche un momento di formazione e coinvolgimento su quella che è la cultura della sicurezza sul lavoro.

L’evento, grazie al patrocinio del Comune di Jesi, Confindustria Marche Nord, Confapi, Rotary Ancona 25-35, Federmanager e Istao, conta già la presenza di 400 persone al pubblico: molti i dipendenti di grande aziende che, anche spontaneamente, hanno mostrato il loro entusiasmo e la loro partecipazione.

L’Assessore alla Sanità Maria Luisa Quaglieri ha sottolineato quanto la tematica della sicurezza sui posti di lavoro sia una garanzia di tutela importantissima, e quanto l’evento sia utile non solo per gli imprenditori, ma soprattutto per i dipendenti.

Lo spettacolo teatrale, già portato in scena in Italia in più di 100 occasioni, fa parte del più ampio progetto “Play Sicurezza”, un metodo di formazione divertente ed efficace, il cui titolare e ambassador del Movimento Italia Loves Sicurezza è Alessandro Nanni, che ha dichiarato: “Raccogliendo dati negli ultimi anni si è scoperto che gli incidenti e gli infortuni su luogo di lavoro non diminuiscono, ma anzi aumentano. Pertanto è fondamentale non solo investire nelle nuove tecnologie, ma fare degli investimenti anche nel campo della sicurezza e della formazione alla cultura che la promuove.”

“Sicurezza infinita” sarà insomma un momento di riflessione, affrontati con sarcasmo e comicità, per superare quella che Michele Mencarelli, Presidente Confapi Ancona, ha definito “cultura del supereroe”, secondo cui se vengono utilizzati presidi di sicurezza a lavoro non si è coraggiosi. Non mancheranno i momenti di speech, che comprenderanno, tra le varie testimonianze, l’intervento di Sergio Casella, Amministratore Delegato di una grande azienda toscana, e di Vito Schiavone, Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione dell’Agenzia Spaziale Italiana.

“La sicurezza sul lavoro non giova solo l’imprenditore o il dipendente, ma ne va di tutta l’azienda: lavorare in un ambiente salubre e sicuro garantisce non solo una tutela ai lavoratori e ai dirigenti, ma anche una migliore qualità del lavoro” – dichiara Pierluigi Bocchini, Presidente dell’azienda CLABO.

A cura di Giovanna Borrelli

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*