Matt Cancelleria
Vai al Sito

La Termoforgia in piena emergenza limita i danni a Verona

Foto da scaligerabasket.it

JESI – La Termoforgia sconfitta per la nona volta in campionato a Verona, davanti un pubblico di 5.200 spettatori che hanno gremito in ogni ordine di posto l’Agsm Forum.

Gli jesini vengono sin da subito tenuti a bada dai padroni di casa che allungano progressivamente, toccando il +20 nel terzo quarto.

Verona Tezenis alza il ritmo della gara: la difesa blocca Jesi in apertura, e allunga subito sul 6-2. Jesi rimane agganciata con Marini che rimette i suoi sul -3 (13-10) ma la Tezenis dimostra maggiore incisività e precisione sui due lati del campo e con Poletti sugli scudi, allunga fino al + 11 sul 23-12. La reazione di Jesi arriva con tre conclusioni dalla lunga distanza di Hasbrouck che rimettono tutto in parità alla prima sosta (23-23).

Jesi trova il primo vantaggio dopo poco più di due minuti dall’inizio del secondo quarto con la tripla di Marini (26-29) subito pareggiata da quella di Totè. Il gioco da 4 punti di Visconti rimette avanti la Tezenis che però deve continuamente fare i conti con un ispiratissimo Marini. Nwohuocha strappa applausi con quattro punti consecutivi che costringono Cagnazzo al time out sul 39-35 ma al rientro in campo Verona allunga ancora. La difesa rimane impenetrabile, in attacco trova punti a ripetizione fino al 44-36 con la tripla di Udom. Prima dell’intervallo lungo un nuovo strappo, costruito ancora con due conclusioni dalla lunga distanza, di Visconti e Udom: 52-39.

L’urlo dell’AGSM Forum accompagna la tripla in apertura di terzo parziale di Palermo. Jesi si affida a Hasbrouck, sempre più punto di riferimento della formazione ma la Tezenis gestisce e incrementa azione dopo azione. Il +21 arriva ad un giro di lancette dall’ultimo intervallo (78-57).

Gli ultimi 10 minuti sono una passerella per la squadra di casa. Dalmonte dà spazio a tutti ed Oboe debutta in Serie A2. La Tezenis perde l’ultimo quarto di un punto (15-16) ma rimane sempre ampiamente in vantaggio fino alla sirena finale quando al Forum scoppia la festa.

VERONA: Greene IV 21 (5/6 da 2, 3/10 da 3, 2/2 ai liberi), Poletti 9 (3/9 da 2, 3/5 ai liberi), Palermo 10 (1/1 da 2, 2/4 da 3, 2/2 ai liberi), Udom 15 (2/5 da 2, 3/3 da 3, 2/2 ai liberi), Visconti 16 (0/1 da 2, 5/5 da 3, 1/1 ai liberi), Amato 4 (0/2 da 2, 1/5 da 3, 1/1 ai liberi), Jones 14 (1/4 da 2, 4/5 da 3), Dieng 0 (0/1 da 3), Oboe 0 (0/1 da 3), Ikangi 0 (0/1 da 3), Nwohuocha 4 (2/2 da 2), Tote 3 (0/1 da 2, 1/1 da 3).

Head Coach: Luca DALMONTE

JESI: Galiano ne, Mentonelli ne, Marini 13 (4/6 da 2, 1/4 da 3, 2/4 ai liberi), Piccoli 9 (3/5 da 3), Rinaldi 12 (5/8 da 2, 0/1 da 3, 2/2 ai liberi), Valentini, Melderis, Massone 7 (2/11 da 2, 0/2 da 3, 3/4 ai liberi), Montanari ne, Hasbrouck 20 (1/4 da 2, 5/16 da 3, 3/4 ai liberi), Ihedioha 16 (7/10 da 2, 0/1 da 3, 2/3 ai liberi).

Head Coach: Damiano CAGNAZZO
PARZIALI: 23-23; 29-17; 29-21; 15-16;

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*