La Tirreno-Adriatica a Jesi per la “Tappa del Verdicchio” nel ricordo di Scarponi

JESI – Sarà una “Tappa del Verdicchio” nel ricordo di Michele Scarponi quella della Tirreno-Adriatica a Jesi.
Dopo 34 anni, il 18 marzo in città arriva il Grande Ciclismo. Questo pomeriggio, al negozio di bici “Le Velò” di via Marconi si è presentato alla stampa il comitato che affiancherà il Comune di Jesi nell’organizzazione dell’evento sportivo: la tappa della Tirreno-Adriatico da Matelica condurrà il gruppo nella città dove nacque Federico II, che poi è diventata anche la città di Roberto Mancini e della più grande scuola di scherma d’Italia e forse del mondo, è dedicata al Verdicchio, il vino bianco delle colline che fiancheggiano la Vallesina. Il percorso della tappa è stato disegnato da Simone Stortoni, ex ciclista professionista: da Matelica, il gruppo passerà per San Severino, Cingoli, Apiro, Cupramontana e poi Montecarotto, Serra de’ Conti, Ostra passando per la discesa sull’arceviese e poi Monte San Vito e Borghetto e l’arrivo a Jesi attraverso il passaggio sulla statale. In città, il circuito passerà da viale della Vittoria, via Roma, via Setificio (in senso contrario a quello di marcia) e ancora il viale da ripetere tre volte.

Presidente onorario del comitato organizzativo è Roberto Mancini, il Ct della nazionale di calcio. Insieme a lui fa parte del comitato la Fondazione Michele Scarponi rappresentata dal fratello del campione scomparso Marco. «Sarà anche una tappa dedicata a Michele – ha ricordato – e non mancheremo di promuovere il messaggio della Fondazione: rispetto della vita sulla strada, soprattutto degli utenti più fragili, contro la violenza stradale».
Vice presidente Diego Pierelli, nel comitato anche Eddo Romagnoli, Ernesto Sopranzetti, Giorgio Federici, Giancarlo Catani, Giordano Giuliani, Riccardo Fioretti, Marco Belardinelli e Massimo Ippoliti.

A rappresentare l’Amministrazione comunale l’assessore allo sport Ugo Coltorti. A Jesi, il traguardo che chiuderà la tappa sarà su viale della Vittoria, all’incrocio con via Radiciotti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*