Ladri al cimitero, non si salvano nemmeno i fiori

JESI – Spariscono fiori, vasi, sottovasi e ceri votivi dal cimitero di Jesi. In questi giorni in cui in molti si recano a far visita ai propri cari estinti, non sono mancate le segnalazioni di chi ha trovato vasi vuoti davanti la lapide. Furtarelli dal danno irrisorio – solo pochi euro il valore degli oggetti rubati – ma che comunque indignano. C’è chi si era organizzato mettendo fiori finti al posto di quelli veri, perché vedere sparire un mazzo rigoglioso fa arrabbiare ancora di più. Purtroppo però, ora c’è chi ruba anche quelli: «Sono andato alla tomba dei miei genitori per mettere una piantina nuova – racconta un signore -. Appena arrivato, ho fatto l’amara scoperta: i fiori finti messi in precedenza non c’erano più e la tomba era rimasta sguarnita». Un gesto ignobile compiuto da ladruncoli senza cuore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*