Ladri scatenati, blitz lampo a Scorcelletti. A Santa Maria Nuova, rubano capi firmati | | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

Ladri scatenati, blitz lampo a Scorcelletti. A Santa Maria Nuova, rubano capi firmati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Immagine di repertorio

JESI – Ladri in azione in Vallesina. Diversi i colpi, tra riusciti e tentati, registrati nella giornata di ieri su gran parte del territorio. A Scorcelletti, ignoti criminali si sono introdotti ieri all’interno di un appartamento di via Clementina Nord, sito al piano rialzato, sopra una carrozzeria del luogo.
Hanno agito in pochissimi minuti, approfittando delle ore di buio: le luci dell’officina si sono spente intorno alle 20.10, alle 20.20 l’inquilino del piano di sopra, rientrando a casa da lavoro, faceva l’amara scoperta. Essendo il passo carrabile in comune con la carrozzeria, è presumibile pensare che i ladri siano passati dal retro: secondo quanto ripreso dalle telecamere di zona, ora al vaglio dei carabinieri, un uomo, vestito di scuro e con un berretto, si è arrampicato fino al balcone e ha forzato la finestra. Una volta entrato, ha messo tutto a soqquadro in cerca di oggetti di valore. Non avendo però trovato nulla di suo interesse, se ne sarebbe andato senza nulla prendere. Altri tentativi di furto sono stati registrati durante la stessa notte anche tra Moie e Pantiere. Testimoni avrebbero visto aggirarsi nelle prossimità una Audi A3 e anche Audi Q5 su cui ora stanno indagando i carabinieri.

Risale invece a qualche ora prima un colpo ai danni di un’azienda di abbigliamento a Santa Maria Nuova, in località Pradellona. I ladri sono entrati nel pomeriggio, intorno alle 16.30, mentre gli operai erano intenti a lavoro. «Sono entrati da una porta laterale che dà sul magazzino, aperta con un piede di porco – raccontano dall’azienda che per ragioni di riservatezza intende rimanere anonima -. A soli 5 metri, c’eravamo noi che lavoravamo con la porta chiusa per impedire al freddo di entrare». I criminali hanno portato via un centinaio di capi firmati, per un bottino ancora da quantificare ma che va dai 20 mila ai 50 mila euro. Il ladro sarebbe un uomo di circa 35 anni, vestito con i jeans, scappato a bordo di una Peugeot: «Abbiamo consegnato ai carabinieri le immagini delle telecamere di videosorveglianza per risalire ai responsabili – continuano i proprietari dell’azienda  – I militari si sono attivati subito, dimostrandosi davvero attenti e preparati. Li ringraziamo per il loro lavoro e speriamo che si riescano a individuare questi criminali». (Chi.Ca.) 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.