Lancioni (M5S): "Disabilità, a Jesi ancora tante promesse e pochi fatti" | | Password Magazine

Lancioni (M5S): “Disabilità, a Jesi ancora tante promesse e pochi fatti”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – “Un momento di inclusione sociale sportiva e culturale importante per la nostra città e argomento che sta molto a cuore a noi del MoVimento 5 Stelle”: così la portavoce e consigliera comunale dei Cinque Stelle Jesi Claudia Lancioni commenta il progetto European Games of Integrated Fancing (EU.GIF), evento di scherma internazionale a Jesi che coinvolge persone con diverse abilità,  presentato venerdì scorso al palaźzetto dello Sport alla presenza del sindaco, dell’assessore Ugo Coltorti e del progettista Marco Cardinaletti.

“Le Disabilità sono un grande patrimonio di questa comunità (anche se questo concetto non è ancora ben compreso nella nostra città) come lo sono le grandi campionesse ed i grandi campioni espressi dal nostro club scherma, a sua volta generato dall’illustre Maestro Ezio Triccoli – fa sapere la Lancioni –  La partenza non è stata delle più partecipate; ad onorare questo momento mi sarebbe piaciuto che ci fossero stati altri consiglieri comunali o in particolare l’assessore ai servizi sociali perché il tema è importante”.

Secondo la Lancioni, Jesi ha bisogno di questo passaggio culturale e i rappresentanti delle istituzioni dovrebbero essere d’esempio: “Ringrazio tutti i partecipanti, Mario Sperandini dell ‘Anffas nazionale, Antonio Massacci dell’Anffas di Jesi, il FIS, Alberto Proietti Mosca presidente del club scherma di Jesi e Marco Cardinaletti che con il suo staff e il suo impegno darà a Jesi questa opportunità di crescita umana e culturale. Mi piace precisare che il progettista prende spunto per questo progetto dalla sua vicinanza all’Anffas di Jesine qui voglio ribadire l’importanza della collaborazione tra associazioni e comune”.

E conclude: “Spero che questa iniziativa non rimanga isolata e che ad essa seguano altri eventi e delle azioni concrete per una JESI sempre più attenta alle esigenze delle persone con disabilità, visto che nei 5 anni passati troppo spesso ai tanti annunci ed alle tante promesse sono seguiti pochi fatti… “.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.