Astralmusic

L’Arte orafa jesina protagonista “Alla corte di Federico”

Astralmusic

JESI – Questo week-end si svolgerà la XIII° edizione della sfilata di moda “Alla corte di Federico” e la terza edizione del concordo Nazionale ed Europeo “Arte orafa e formazione” a Jesi

Il concorso è ideato dall’agenzia Art&Work e promosso dal Miur con la collaborazione del Comune di Jesi: l’obiettivo è quello di promuovere e valorizzare l’arte coniugando il mondo dell’istruzione, della formazione, dell’economia e del turismo. “È fondamentale portare avanti la tradizione orafa jesina e tramandarla ai più giovani, ed è questo quello che il concorso vuol fare – commenta l’assessore alla Cultura Luca Butini – e vedere persone che sono potenziali concorrenti ma che invece lavorano insieme per far crescere la manifestazione è eccezionale: si fa rete concretamente”.

Il concorso coinvolge 10 istituti superiori e licei artistici ad indirizzo arte orafa da tutta Italia: Scuola Professionale Orafi “Ghirardi” Torino; Studio ARRAIS di Cagliari; Liceo Artistico Edgardo Mannucci di Ancona e Jesi; I.I.S. Classico e Artistico “O. Metelli” di Terni; I.I.S. “Cesare Battisti” di Velletri; Liceo Artistico Picasso di Anzio – Pomezia (RM); Liceo Artistico “Pantini Pudente” di Vasto (CH); I.S. “B. Cellini” di Valenza; For Al di Valenza (AL);I.I.S. “Soleri – Bertoni” di Saluzzo (CN).

Venerdì 14, a partire dalle 21 sfileranno le creazioni dei ragazzi dal tema “AIDA: amore e gioielli nell’antico Egitto dei faraoni”, le collezioni sono rivolete ad una donna contemporanea, protagonista del proprio tempo. I gioielli verranno indossati da 14 modelle provenienti da tutta Italia e verranno valutati da una giuria di esperti: Giovanna Granarelli, Melania Melani (Sisti), Marchigini Maria, Giorgio Aguzzi, Stefano Basili, Fabrizio Gentili, Gianluca Romanu (Vanità), Simona Cardinali e lo stilista Anton Giulio Grande. “La città di Jesi ha una secolare tradizione nella cultura dell’arte orafa – commenta Sandro Fiorentini, ideatore dell’evento – e attualmente si configura come uno dei principali poli storici delle Marche in questo settore”.

La giuria dichiarerà i tre vincitori che si aggiudicheranno i premi in denaro di offerti dagli artigiani orafi di Jesi da reinvestire nei loro distretti scolastici: il primo premio è di 1500€, il secondo di 800€ e il terzo di 500€.

Nella serata di sabato, sempre alle 21, la scuola vincitrice sarà di nuovo protagonista con le sue creazioni che verranno riproposte nell’ambito della sfilata di moda e spettacolo “Alla corte di Federico”, insieme ai gioielli delle aziende presenti sul territorio marchigiani e agli esercizi commerciali più prestigiosi del centro cittadino. La sfilata di svolgerà in Piazza della Repubblica e i posti a sedere previsti sono 953: “Vorrei ringraziare la Regione Marche e il Comune di Jesi che come sempre crede nell’evento – prosegue Sandro Fiorentini – e soprattutto la Confcommercio Marche che da quest’anno diventa partner ufficiale della manifestazione”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*