Lascia l'auto aperta e le rubano la borsa: ladro pizzicato con la postepay | | Password Magazine

Lascia l’auto aperta e le rubano la borsa: ladro pizzicato con la postepay

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Erano le 16,30 di ieri quando una 46enne di Jesi chiamava il 112 denunciando che degli sconosciuti, poco prima, le avevano rubato la borsa dalla propria autovettura, parcheggiata in via Pirani e momentaneamente lasciata aperta.

Venivano immediatamente allertati in servizi in circuito, già predisposti massicciamente per contrastare i reati predatori, così che, dopo circa un’ora, i militari del Nucleo radiomobile, transitando lungo viale del Lavoro notavano P.B., 54enne, conosciuto agli operanti, intento a “trafficare” con lo sportello Bancomat di quell’ufficio postale e che, alla vista dei militari, cercava di allontanarsi furtivamente.

Immediatamente bloccato e perquisito veniva trovato in possesso di una postepay, risultata intestata alla donna che poco prima aveva denunciato il furto. Alle contestazioni mossegli, l’uomo dichiarava che, “transitando a piedi davanti al Postemat si era accorto di una postepay abbandonata e che incuriosito aveva provato ad utilizzarla, senza alcuna intenzione di fare prelievi”.

Ovviamente l’uomo veniva condotto in caserma per ulteriori e più approfonditi accertamenti.

Durante tali accertamenti si aveva modo di accertare che la postepay era scaduta dal mese di agosto 2017.

Tuttavia, nei  confronti dell’uomo veniva originata un’informativa diretta alla Procura della repubblica di Ancona, ipotizzando a suo carico il reato di furto aggravato e indebito utilizzo di carta di credito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.