Latitante internazionale fermato dai carabinieri a Jesi

JESI – La Compagnia dei Carabinieri di Jesi, nell’ambito dei controlli del territorio finalizzato al contrasto e alla prevenzione dei reati in genere, ieri sera, con l’Aliquota Radiomobile, ha individuato un’autovettura sospetta di grossa cilindrata e ha provveduto subito a bloccarla e controllarla.

Il fiuto dei militari aveva ragione: a condurla era infatti un ricercato internazionale che dovrà scontare una pena in carcere.

È stato necessario attivare le forze di cooperazione internazionale per ottenere il provvedimento restrittivo, pendente da ormai quasi due anni. E dopo lunghe ricerche, il 36enne – dell’Est Europa e ricercato per motivi riservati – ieri ha concluso la sua latitanza a Jesi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*