Lavoro da diritto a privilegio? L'ultimo incontro con Loccioni e Paradisi | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Lavoro da diritto a privilegio? L'ultimo incontro con Loccioni e Paradisi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Ultimo incontro, mercoledì 27 maggio alle ore 21, alla biblioteca La Fornace di Moie, del ciclo di conferenze dal titolo “Lavoro da diritto a privilegio?”. Un’iniziativa, quella promossa dall’Amministrazione comunale, finalizzata ad approfondire il tema della concezione dell’impresa, del lavoro e del territorio, grazie a testimonianze qualificate e di alto profilo. Il terzo e ultimo appuntamento ha come titolo “Il lavoro che vorrei”. Il dibattito non potrà non trattare della crisi, che fa rivedere il modo di pensare alla crescita economica. Saranno presenti l’imprenditore Enrico Loccioni e il vice presidente provinciale della Cna Maurizio Paradisi. Moderatore Patrizio Massi, psicologo del lavoro.

Il lavoro acquista l’aggettivo di etico quando alle sue basi ci sono regole di condotta morali che tutelano in modo esplicito gli aspetti sociali e ambientali. L’impresa etica ha a cuore lo sviluppo sostenibile e la responsabilità sociale tramite una gestione coerente, che trasmetta valori e generi fiducia. Questo permette all’impresa di aumentare la propria visibilità, di migliorare le condizioni dei collaboratori e l’impatto ambientale, realizzando un’interazione virtuosa con il territorio. La crisi che da qualche anno è diventata strutturale impone la necessità di rivedere il modo di pensare della crescita economica. L’interesse personale non sarà più l’obiettivo finale ma lo diventerà la ricerca di attività economiche volte al bene comune. Fondamentale sarà la leva su alcuni fattori determinanti nel mondo delle imprese e nell’ambiente di lavoro: il miglioramento organizzativo, la rivalutazione delle persone, la  soddisfazione, la stima e l’autorealizzazione di chi quel lavoro lo compie.

Ogni conferenza è aperta e rivolta alla cittadinanza tutta, con un’attenzione specifica a chi opera nel settore lavoro, welfare e attività produttive imprenditori di riferimento del tessuto marchigiano. Positivo il riscontro di pubblico dei primi due appuntamenti. L’ultimo, tenutosi mercoledì scorso, ha visto gli interventi del direttore generale della Banca Popolare di Ancona Nunzio Tartaglia e dell’amministratore delegato del Gruppo Pigini Giuseppe Casali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.