"Lavoro da diritto a privilegio?", se ne parla a La Fornace | | Password Magazine
Festival Pergolesi

“Lavoro da diritto a privilegio?”, se ne parla a La Fornace

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Il Comune di Maiolati Spontini organizza un importante ciclo di conferenze dal titolo “Lavoro da diritto a privilegio? Il ruolo delle imprese, le possibilità per l’Amministrazione locale, le speranze di un territorio”. Gli incontri, in programma alla biblioteca La Fornace di Moie, nascono dalla volontà dell’Amministrazione comunale di approfondire il tema della concezione dell’impresa, del lavoro e del territorio. La scelta del mese di maggio come periodo per organizzare gli incontri è collegata alla ricorrenza del Primo Maggio e alla volontà di sviscerare un argomento, quello appunto del lavoro, grazie a testimonianze qualificate e di alto profilo presenti nel territorio.

Il primo appuntamento è giovedi 14 maggio, alle ore 21, con una conferenza dal titolo “I fiori, il vino e le nostre colline”. Al centro dell’incontro, riflessioni sui temi dello sviluppo economico sostenibile e di un’agricoltura diversificata e al servizio della valorizzazione e tutela dell’ambiente, le cui caratteristiche sono la qualita e la tipicita dei prodotti. Sono previsti gli interventi di Mauro Ragaini, direttore della Sogenus spa, di Fabio Taffetani, responsabile dell’Herbarium Anconitanum e professore ordinario in Botanica sistematica all’Università di Agraria di Ancona, e di Doriano Marchetti, presidente dell’azienda vinicola Moncaro. Si parlerà di territorio inteso come un tessuto nel quale si intrecciano l’ambiente, l’agricoltura, le attività industriali, le dinamiche urbane e i fattori culturali.

I relatori, ognuno per la propria esperienza, parleranno dell’importanza cruciale che riveste la tutela del nostro habitat: dall’esperienza della Sogenus, azienda pubblica virtuosa nella gestione della discarica, che ha inaugurato un orto botanico entro i suoi confini, alla Moncaro, azienda vinicola fortemente radica nel territorio e punto di riferimento internazionale per la coltivazione e produzione di vini tipici delle Marche.

Il secondo appuntamento è in programma mercoledì 20 maggio, alle ore 21, sul tema “L’impresa possibile”. Al centro del confronto, l’impresa come ambiente dove la persona ha l’opportunità di intraprendere percorsi di formazione e di crescita professionale che valorizzano capacità e talenti su cui l’impresa stessa si fonda. La serata vedrà la presenza di ospiti prestigiosi: ci saranno il direttore generale della Banca Popolare di Ancona Nunzio Tartaglia e l’amministratore delegato del Gruppo Pigini Giuseppe Casali. Interverrà anche il sindaco Umberto Domizioli. Moderatore Rito Straccia, corporate advisory del Gruppo Ubi Banca. Il terzo e ultimo appuntamento è in programma mercoledì 27 maggio, sempre alle ore 21, e si intitola “Il lavoro che vorrei”. Il dibattito non potrà non trattare della crisi, che fa rivedere il modo di pensare alla crescita economica. Saranno presenti l’imprenditore Enrico Loccioni e il vice presidente provinciale della CNA Maurizio Paradisi. Moderatore Patrizio Massi, psicologo del lavoro.

Le conferenze sono aperte e rivolte alla cittadinanza tutta, con un’attenzione specifica a chi opera nel settore lavoro, welfare e attività produttive imprenditori di riferimento del tessuto marchigiano.

La biblioteca, intanto, ospita anche altri eventi. Venerdì 15 maggio, alle ore 17,30, ci sarà la presentazione del nuovo libro del Gruppo Solidarietà, dal titolo “Dove sono i forti, dove sono i deboli, i servizi sociosanitari nelle Marche”, con il curatore Fabio Ragaini. Introduce Samuele Animali, della campagna “Trasparenza e diritti”, e alcuni dei protagonisti dell’associazione, che offriranno le loro riflessioni e spunti per il successivo dibattito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.