Le Marche in zona gialla, riaprono i musei - Password Magazine

Festival Pergolesi

Le Marche in zona gialla, riaprono i musei

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Da oggi è zona gialla nelle Marche e anche giorno di riapertura dei musei. Dopo quasi 3 mesi di chiusura – il periodo più lungo dalla Seconda Guerra Mondiale – i musei saranno aperti dal lunedì al venerdì nei soli giorni feriali con orari e modalità verificabili sui siti internet dei singoli istituti culturali.

«Un’apertura essenziale per il benessere sociale, soprattutto in momenti così difficili– ha detto l’assessore regionale alla Cultura Giorgia Latini – È fondamentale poter tornare ad assaporare la bellezza di questi luoghi che possono essere visitati in assoluta sicurezza. Chiusure che ho sempre contestato insieme a quella dei teatri che spero a breve riusciranno anche loro a riaprire le porte».

Da oggi riaprono anche i bar e i ristoranti ma sempre fino alle 18, con possibilità di asporto fino alle 22 e comunque vietata ai bar e locali senza cucina e ai soggetti che svolgono come attività prevalente il commercio al dettaglio di bevande. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario. Anche i negozi sono aperti mentre resta valida la chiusura dei centri e parchi commerciali nei giorni festivi e prefestivi.
Confermato il cosiddetto coprifuoco dalle 5 alle 22. Per quanto riguarda gli spostamenti, tra le 5 e le 22 ci si può muovere all’interno della propria Regione ma non ci può spostare invece tra Regioni, anche se dello stesso colore, se non per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.
Consentita una sola visita al giorno a casa di parenti e amici, in massimo 2 persone più figli minori e persone disabili o non autosufficienti conviventi. Le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali sono sospese, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza per le attività riabilitative o terapeutiche e per gli allenamenti degli atleti dell’agonismo.

Quasi tutta Italia da oggi è gialla ad eccezione di cinque regioni che restano arancioni: sono Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano. Tutte le altre Regioni e Province Autonome sono in area gialla. Nessuna regione in zona rossa.

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.