Le Marche sportive a Bruxelles. La Regione: "Per Jesi e Ascoli,un premio prestigioso" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Le Marche sportive a Bruxelles. La Regione: "Per Jesi e Ascoli,un premio prestigioso"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

(BRUXELLES) – È avvenuta, alla presenza dell’assessore Maura Malaspina, in rappresentanza della Regione, la premiazione delle città di Jesi e di Ascoli Piceno  dichiarate European City of sport 2014 agli Aces Europe Awards, tenutisi mercoledì pomeriggio nel Parlamento europeo di Bruxelles.

“Un riconoscimento che riempie di orgoglio l’intera comunità regionale – ha commentato Malaspina – Si tratta di un premio prestigioso che riconosce il lavoro delle comunità locali a favore dello sport, quale fondamento di responsabilità e di etica, fattore di coesione sociale, miglioramento della qualità di vita, del benessere fisico e mentale, dell’integrazione piena e rispetto dell’altro. Una politica sportiva, quella delle due città, riconosciuta come esemplare, anche per le adeguate strutture disponibili. Ascoli Piceno, Jesi e tutte le Marche sono davvero onorate di questo evento che riconosce e avvalora gli obiettivi che perseguiamo con tenacia”. Alla cerimonia sono state invitate più di 400 persone, tra cui i membri del Parlamento europeo, ministri, sindaci e autorità. La città di Anversa ha consegnato il titolo di Capitale europea dello sport alla città di Cardiff 2014; tutte le città, i Comuni e le comunità riconosciute hanno poi ricevuto il loro titolo e una bandiera per il 2014. “Una occasione straordinaria per scambiare esperienze e interagire con le altre comunità – ha aggiunto l’assessore – Ho potuto assistere, di persona, a quanto le Marche siano sempre più apprezzate in Europa; quest’ultimi attestati sono un contributo significativo alla nostra reputazione”.

A Bruxelles, premiati anche i Parchi Marche con certificazione 2013

!Un riconoscimento europeo che premia la capacità di valorizzare il ruolo economico e sociale delle aree protette, superando quello del semplice vincolo con cui vengono spesso identificate. Il certificato che i Parchi delle Marche hanno ricevuto rappresenta, quindi, un riconoscimento della visione strategica che, come Regione, abbiamo voluto promuovere, per perseguire uno sviluppo sostenibile del territorio”. Lo ha affermato l’assessore regionale all’Ambiente, Maura Malaspina, alla cerimonia di consegna della Carta europea del turismo sostenibile (Cets) che è stata conferita ai parchi regionali della Gola della Rossa Frasassi, del Conero, del Sasso Simone e Simoncello, del San Bartolo e confermata al Parco nazionale dei Monti Sibillini.

La Cets è stata assegnata da Europarc (Federazione della natura e dei parchi nazionali d’Europa), presso il Parlamento europeo. “La Regione Marche, è l’unica regione italiana ad avere tutti i propri parchi certificati in coerenza con la Carta europea del turismo sostenibile – ha evidenziato l’assessore – Questo fatto testimonia come abbiamo saputo orientarci seguendo le linee della Strategia europea 2020 che promuove un nuovo modello di crescita, basato su uno sviluppo economico sostenibile e solidale”.

 

 

 

Comunicato da: Regione Marche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.