Lega Nord Jesi: "Incontreremo il prefetto per dire NO all'accoglienza indiscriminata" | | Password Magazine
Festival Pergolesi  

Lega Nord Jesi: "Incontreremo il prefetto per dire NO all'accoglienza indiscriminata"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il coordinamento Lega Nord Jesi, in merito all’incontro tra il prefetto Antonio D’Acunto  e le autorità locali che si è tenuto il 21 giugno presso il comune di Jesi, si oppone in maniera decisa all’accoglienza dei cosiddetti profughi,” visto e considerato che non possiedono lo status di rifugiato e che sono esclusivamente per lo più migranti economici. Pesando gravemente sul bilancio comunale e aggravando la già precaria condizione di sicurezza , anche i recenti episodi di cronaca dimostrano la pericolosità di certi soggetti che mal si integrano nel contesto cittadino ma che vanno a creare ulteriore disordine “.

A tal proposito la lega Nord Jesi si impegna “ad incontrare il prefetto per  esporre le proprie perplessità in merito e cercando di ridurre al minimo l’accoglienza di queste persone che approdano sulle nostre coste in maniera incontrollata come non succede in nessun paese europeo!!!”

“L’interesse nazionale deve prevalere sui trafficanti di uomini e su coloro che ricavano profitto su queste persone – si apprende da una nota stampa – e il nostro non è un rifiuto all’accoglienza ma all’accoglienza indiscriminata e  solo di persone provenienti dal corno d’Africa , dove tra l’altro  non ci sono particolari guerre in atto.Il nostro è un atto di rifiuto verso il disegno di un Italia che diventi PATTUMIERA  dell’Europa. Pur appoggiando il sindaco Bacci per il suo operato con particolare riguardo alla sicurezza non ci sentiamo di appoggiare questo disegno di ripartizione degno di una mancanza di rispetto verso la cittadinanza jesina!”.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.