Lega Nord Jesi: "Valorizzare edifici storici per rilanciare turismo e commercio" | | Password Magazine

Lega Nord Jesi: "Valorizzare edifici storici per rilanciare turismo e commercio"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

JESI – Un progetto per la riqualificazione del Mercato delle Erbe e la creazione di un Ente Fiera per il rilancio dell’attività economica e turistica all’interno del centro storico. È quanto si propone di fare Lega Nord Jesi per la città, così come annunciato durante la presentazione del programma elettorale di sabato scorso.

“Il Mercato delle Erbe è un edificio storico di pregio e di indubbia bellezza con i suoi colonnati, risalente al 1852. Attualmente viene sfruttato pochissimo per le sue potenzialità – fa sapere Silvia Gregori, coordinatrice del gruppo Lega Nord Jesi e candidata sindaco –  Considerata la posizione in prossimità del parcheggio Mercantini, con ben 300 posti auto a disposizione, si pensi cosa potrebbe diventare dopo un’adeguata ristrutturazione, dal tetto al pavimento, della parte superiore e una rinfrescata della parte sottostante”.

La proposta è quello di realizzarvi un Ente Fiera per lo svolgimento di attività quali esposizioni, mercatini, mostre ed iniziative analoghe, gestito secondo criteri di rendimento, efficacia e redditività. “Non costituendo un organismo di diritto pubblico, non entrerebbe nella direttiva che coordina e gestisce l’aggiudicazione di appalti pubblici, tema tra l’altro balzato all’ordine del giorno anche in Consiglio comunale – fa sapere  la Gregori – Lega Nord infatti sostiene leggi e soluzioni che incentivino la trasparenza delle operazioni e che non diano possibilità di creare rapporti clientelari con aziende e professionisti esterni”.

Insieme al rilancio di attività legate al commercio e al turismo in centro e una sana detassazione che funga da respiro e ossigeno in questa economia jesina a singhiozzi, Lega Nord intende portare grandi introiti e benessere alla città attraverso la creazione di nuovi posti di lavoro e un rilancio programmato di altri edifici storici collocati nel centro storico da valorizzare e ripensare attraverso la creazione di nuovi punti di aggregazione, il rilancio e la promozione di attività culturali e artigianali, in una Jesi che diventi grande non solo nello sport ma anche nel turismo, nella cultura e nel commercio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.