L'hamburger più buono d'Italia lo fa lo chef del Paradise | | Password Magazine

L’hamburger più buono d’Italia lo fa lo chef del Paradise

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MONSANO – Questa settimana si è disputata a Roma, presso il BeefBazar, la prima Master Burger Cup, organizzata da Braciamiancora, network dedicato al mondo del food, fondato da Michele Ruschioni, che ha selezionato i due sfidanti.

Carlo Giambertone, chef del Paradise di Monsano, ha sfidato Michele Cammarata, chef de “La Mangiatoia” di Alassio, ed è risultato il vincitore.
È stata una sorte di Super Coppa degli hamburger, considerando che nel 2018 Giambertone ha vinto la BurgerBattle, competizione itinerante dove i migliori chef si sfidano a colpi di hamburger innovativi,  mentre Cammarata ha vinto il titolo di best GrillChef 2018 by Braciamiancora

 “Abbiamo composto una giuria che fosse il più variegata possibile, accanto ad uno degli chef stellati più apprezzati d’Italia abbiamo voluto far sedere un semplice fan della nostra pagina, un carnivoro amante degli hamburger come tanti”, spiega Michele Ruschioni.

“Siamo riusciti a dimostrare che l’hamburger, un prodotto popolare che tanti amano ma che troppi guardano con eccesiva e disinvolta superficialità, può diventare qualcosa di veramente serio, una proposta gastronomica di serie A”.

Gli hamburger utilizzati per la Master Burger Cup sono distribuiti in esclusiva presso molti punti vendita della Gdo con marcio Braciamiancora e sono realizzati con carne proveniente da bestiame nato, cresciuto e allevato in Maremma.

Lo chef Giambertone ha vinto grazie al suo ANburger, nome che omaggia la città di Ancona, inserendo come ingrediente particolare i “paccasassi” tipico finocchietto selvatico che cresce sulle pendici del Conero.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.