Liceo economico sociale, iniziative programma

JESI – Due i progetti firmati Liceo Classico Statale “Vittorio Emanuele II” di Jesi: il Seminario regionale “La mente a colori. Il LES: un curricolo interdisciplinare per affrontare le sfide del mondo globale” prevista per martedì 27 e una serie di incontri dal titolo “Trittico per il Nuovo Millennio. Il coraggio della dignità”.

Con la mission di educare i suoi studenti attraverso un percorso formativo completo, la Dirigente scolastica del Liceo Classico Statale “Vittorio Emanuele II” Rosa Ragni crede nell’indirizzo Economico Sociale e lo ha dimostrato conquistando il posto di Liceo capofila nel progetto “La mente a colori. Il LES: un curricolo interdisciplinare per affrontare le sfide del mondo globale”, che si svolgerà dunque nella sede di Corso Matteotti 48, “quello che ho cercato di fare in questi 3 anni di dirigenza e che continuerò sicuramente a portare avanti è dare gli strumenti validi e necessari a tutti gli studenti – spiega la Dirigente – cosi che possano affrontare il domani con consapevolezza e preparazione. In particolare con l’indirizzo economico sociale li educhiamo attraverso un approccio interdisciplinare, affrontando tematiche attuali ed emergenti per preparali ad affrontare con grinta il domani grazie ad un liceo della contemporaneità”. Il seminario regionale dei Licei Economico Sociali è rivolto agli insegnanti del LES (Liceo Economico Sociale) della rete regionale Marche sotto forma di corso di formazione e di aggiornamento. La locandina dell’incontro raffigura il bambino messicano che si affaccia dal muro che divide Messico e USA, ripreso dell’opera di Kikito, e già questo primo impatto ci suggerisce lo scopo del seminario: dare i mezzi necessari agli insegnanti per formare i futuri cittadini della “mente a colori” capaci di impegnarsi per lo sviluppo sostenibile del pianeta, di promuovere il rispetto e la valorizzazione della diversità, di sostenere la parità di genere, di rispettare i diritti individuali e collettivi e il superamento dei muri mentali e reali. Il seminario si svolgerà per tutta la giornata di martedì, dalle 9 alle 17.30: dopo i saluti istituzionali della Dirigente Rosa Ragni, dell’Assessore regionale alla Formazione Loretta Bravi, al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Marco Ugo Filisetti, della Dirigente tecnico dell’Ufficio Scolastico Regionale Rita Scocchera e del Sindaco di Jesi Massimo Bacci e il vicesindaco di Jesi Luca Butini si proseguirà con degli interventi da parte di figure di spicco per discutere della realtà del Liceo Economico Sociale.

L’altro progetto dal titolo “Trittico per il nuovo millennio. Il coraggio della dignità” sulla scia delle due precedenti edizioni del “Dittico per il Nuovo Millennio”, si articola in una serie di conferenze rivolte ai ragazzi del triennio dei tre indirizzi del liceo Classico, agli insegnanti e alla cittadinanza. Gli incontri propongono letture filosofiche, letterarie e politico-economiche sul tema del coraggio in difesa della dignità della persona, “il progetto si basa sulla scelta di autori affrontati durante l’anno come Kant, Nietzsche, Seneca e altri che non rientrano nel consueto programma scolastico – commenta la referente del progetto Bartolini Rosella – con lo scopo di far riflettere sul coraggio sia nell’azione che nel pensiero e sulla dignità della persona che ancora troppo spesso vediamo offesa in modi diversi”. Si tratta di sette incontri che si svolgeranno nell’aula magna della scuola e prenderanno forma il 30 novembre alle 14:30 dal titolo “L’invenzione del coraggio. Tra il segno rosso dei paraculi e le scelte di essere-per-la-vita” con il prof. Salvatore Ritrovato; l’11 dicembre alle 15 con la lezione aperta “Sapere aude e nichilismo attivo a confronto” con il dott. Lorenzo Romagnoli; il 30 gennaio alle 15 con la conferenza “agire: quando il pensiero si fa azione in Seneca” con la professoressa Alessandra De Petrillo; il g febbraio alle 15 con la conferenza “Il coraggio della dignità: la testimonianza di Jacques Attali” con il prof. Mancini Roberto; il 15 marzo alle 15:30 con la conferenza “il coraggio di innovare e la saggezza del mantenere  con il prof. Graziano Cucchi”. Ancora con data da definire sono la conferenza “insegnare pensieri e insegnare a pesare” con il prof. Emerito e filosofo Umberto Curi e la presentazione del saggio “esperienza politica e antropologica in Marì Zambrano. La centralità della persona” con Sara Del Bello e Bianca Maria Ventura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*