L'impegno del Pd per la sanità a Jesi | Password Magazine

L’impegno del Pd per la sanità a Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Una cena informale per presentare a colleghi e amici il progetto ormai noto col nome di “Cittadella della salute” da realizzare attorno all’Ospedale Carlo Urbani.

L’happening voluto dai due candidati consiglieri del Pd Bruno Borioni e Anna Maria Schimizzi al ristorante Pecapì, è stato occasione per Osvaldo Pirani anche per parlare degli altri punti principali del programma.

“Ho accettato di candidarmi -ha detto il primario di radiologia- nella convinzione che il mio nome possa ridare forza al Pd di Jesi. La città ha bisogno di un partito forte, unito e capace di fare da collegamento con le altre istituzioni del territorio”.

“La speranza poi -ha continuato Pirani- è che questa forza possa tornare a guidare la città perchè il civismo si dimostra una risposta insufficiente ai bisogni dei cittadini. Amministrare l’ordinario non basta più”.

“Certamente le vecchie amministrazioni di centro sinistra hanno commesso degli errori -ha poi sottolineato il candidato del Pd- come pure bisogna dire che tutti i progetti più importanti che Bacci si è trovato ad attuare, erano stati pensati e finanziati da chi c’era prima. Il che succede perchè una forza politica ha una visione e uno slancio che una lista civica non può avere”.

I medici hanno seguito con attenzione i progetti che riguardano da vicino il mondo della sanità:

“Per prima cosa -ha detto Pirani- occorre impegnarsi per innalzare sempre di più i livelli di qualità dell’ospedale. Per quanto riguarda il Pronto Soccorso, se nelle Marche 4 su 13 non funzionano allora significa che in questi 4 è stata sbagliata la programmazione territoriale. E anche qui il Comune deve far valere la sua autorevolezza”.

Ed eccoci al nodo Rsa: “Il vecchio Murri ha bisogno di molti interventi ma la sua struttura è integra, l’idea di realizzare 40 posti letto al quarto piano è stata ben accolta dal presidente della Regione Ceriscioli. Si potrebbe poi pensare di riqualificare il bosco urbano da destinare a percorsi benessere a disposizione di tutta la città e sempre in quell’area andrebbe studiata la fattibilità di una nuova casa di riposo perchè quella attuale ha troppi problemi”.

Borioni e Schimizzi hanno sottolineato altri aspetti del programma elettorale, ascoltando i consigli e le sollecitazioni provenienti dai colleghi che operano sul nostro territorio.

“Continuo a credere nel progetto del Pd e del centrosinistra per modernizzare l’Italia -ha detto Bruno Borioni- in alternativa ai populismi e alle forze anti-sistema. Al tempo stesso penso che anche per la nostra città serva una visione globale che solo una forza politica come la nostra sa dare. Vedo nel dottor Pirani, che conosco e stimo come medico, la persona giusta per rappresentare le nostre idee”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.