L'infortunio all'occhio di Girmay lo costringe al ritiro | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

L’infortunio all’occhio di Girmay lo costringe al ritiro

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Girmay sul palco durante la premiazione

JESI Finale con il botto per Biniam Girmay nella tappa jesina del Giro d’Italia. Il ciclista 22enne, vincitore della tappa Pescara-Jesi e primo africano di sempre a vincere una corsa del Giro d’Italia, è stato il più veloce a tagliare il traguardo sul Viale della Vittoria per il team Intermarché-Wanty-Gobert ma interromperà il suo Giro d’Italia a causa di un infortunio occorso durante i festeggiamenti sul podio.

Infatti, il tappo dello spumante appena stappato sul palco lo ha colpito direttamente all’occhio sinistro, costringendo l’atleta a recarsi all’ospedale Carlo Urbani di Jesi per le medicazioni. Dopo un breve ricovero, Girmay ha raggiunto il resto del team e del suo staff in un hotel di Riccione, dove oggi riprenderà il Giro con l’undicesima tappa della corsa, Sant’Arcangelo di Romagna-Reggio Emilia.

La notizia del singolare infortunio di Girmay è stata riportata da tantissimi media nazionali come La gazzetta dello sport, il Corriere della sera, Repubblica e Il post, e anche alcune testate straniere come l’inglese The guardian e lo spagnolo El pais.

Secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport, il ciclista africano si sottoporrà a nuovi accertamenti in queste ore, ma già nella giornata di ieri c’era molto pessimismo riguardo le sue condizioni per la partecipazione alla tappa di oggi. L’atleta ha annunciato stamattina tramite un video la definita rinuncia al prossimo percorso del Giro in Emilia-Romagna proprio a causa di questo sinistro.

Girmay è ritenuto dagli addetti ai lavori uno dei più promettenti corridori del ciclismo contemporaneo, forte sia nelle volete di gruppo che nei dislivelli. A marzo, il ciclista aveva vinto la corsa Gent-Wevelgem, una delle principali gare, dette “classiche”, che si corrono in un giorno solo. Come hanno raccontato diversi giornali sportivi, il talento etiope ha ingaggiato in questo Giro d’Italia diversi confronti con l’olandese Mathieu van der Poel, di 27 anni, vincitore della prima tappa del torneo e arrivato secondo ieri sulle strade jesine.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.