Lite e aggressioni davanti al Noir, giovane finisce in manette

JESI – Questa notte i Carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato L.F. di 21 anni residente a Jesi, per resistenza, violenza, lesioni, danneggiamento dell’autovettura di servizio.

Erano circa le 3 di notte quando una pattuglia, dopo aver ricevuto la segnalazione di una violenta lite tra due ragazzi nei pressi della discoteca Noir, giunge sul posto.

I militari si sono avvicinati quindi ad L.F., a cui non era stato consentito di accedere nel locale a causa del suo stato di ebbrezza,  per convincerlo bonariamente a desistere ma il giovane ha sferrato un calcio all’autovettura di servizio, infrangendone lo specchietto retrovisore e tentando poi di scappare. Immediatamente raggiunto dai militari ha anche usato violenza nei loro confronti, provocando ad uno di loro anche lesioni guaribili in gg. 4.

Questa mattina L’arrestato ha patteggiato 8 mesi di reclusione davanti al Tribunale di Ancona con la sospensione della pena ma con l’obbligo di risarcire il danno arrecato all’auto di servizio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*