Lite tra vicini, un giovane precipita dalla finestra: finisce in ospedale

JESI – Una lite tra vicini di casa ha rischiato di finire in tragedia ieri mattina a Jesi. Erano circa le 12.30, quando in via XX Settembre, scoppia un diverbio tra un ragazzo di 27 anni e altri due uomini, tutti residenti nella zona.  Non sarebbe stata la prima discussione tra il giovane e i due,  questa volta, però, dalle parole sono andati oltre. Il 27enne, affacciato alla finestra del primo piano di una palazzina, notava i due uomini passeggiare in strada, lungo via XX Settembre. Per motivi che non si conoscono, tra il giovane e i due si accende una violenta lite.  In pochi istanti, urla e paroloni attirano l’attenzione degli altri residenti nel quartiere. All’improvviso, nella concitazione, il 27enne cadeva dalla finestra, volando per un 1 metro e mezzo fino a terra. Ad intervenire, un coraggioso vicino di casa che, avendo assistito a tutta la scena, da casa propria scendeva lungo la via per dividere i litiganti. Dopo essere riuscito a placarli, chiamava il 118 per i soccorsi. Sul luogo, in pochi istanti arrivano anche le forze dell’ordine, con una pattuglia dei carabinieri e della polizia. Nel frattempo, gli altri due uomini si allontanavano dalla scena, ritirandosi, a detta dei testimoni presenti, nelle rispettive abitazioni. In via XX Settembre giungono poi anche i soccorsi sanitari, con la Croce Verde di Jesi e l’automedica. Il giovane, sempre vigile e cosciente, è stato portato al Pronto soccorso con dolori al piede sinistro, probabilmente per una frattura provocata dalla caduta, e alla spalla per la botta presa. Spetterà alle forze dell’ordine, successivamente, eseguire tutte le indagini sulla vicenda. Al momento, non è stata sporta alcuna denuncia: la legge prevede comunque 90 giorni di tempo per poter depositare la querela.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*