Loccioni dedica il mese di marzo a Graziella Rebichini Loccioni, anima di un'impresa | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Loccioni dedica il mese di marzo a Graziella Rebichini Loccioni, anima di un’impresa

ANGELI DI ROSORA – La cura del dettaglio, la soddisfazione del cliente, il sorprendere con un atto di gentilezza, la curiosità in una domanda, l’attenzione agli sprechi, la determinazione nel fare bene, l’amore in quello che si fa, il rispetto per le persone, il farsi rispettare, le cose che contano e quelle che si contano.

Graziella Rebichini è sempre riuscita a dare concretezza alle idee visionarie del marito Enrico Loccioni, con cui nel 1968 ha fondato l’omonima impresa; insieme a lui è sempre stata l’anima della  Loccioni, e continua ad esserlo.

L’imprenditrice marchigiana ha ispirato profondamente la cultura di questa comunità di lavoro, dedicandosi con passione e competenza straordinarie alla cura delle persone e degli ambienti, agli aspetti amministrativi e finanziari, conciliando la vita lavorativa con quella di mamma di Maria Cristina e Claudio, oggi entrambi attivi nell’impresa.

Marzo è il mese che Loccioni dedica a Graziella ed ai valori che lei ha insegnato. Nel suo stile, quello di chi sa sorprendere e trasferire qualcosa di veramente bello, sono state pensate tante iniziative per i “suoi ragazzi” – così si è sempre rivolta ai collaboratori dell’impresa. Sono appuntamenti che nascono dalle sue passioni, dai suoi interessi, dal suo modo di essere imprenditrice, donna, madre; tutti gli appuntamenti sono aperti alla “famiglia allargata Loccioni”, ovvero a tutti i collaboratori dell’impresa ed alle loro famiglie.

Il mese è iniziato con il concerto del pianista Sandro Ivo Bartoli e della moglie Debra Fast  dedicato a “Padri e figli in tre secoli di musica”, un piccolo omaggio alla famiglia nell’universo musicale sulle note di Bach, Vivaldi e Listz.

Il 13 Marzo Corrado Formigli, noto giornalista e conduttore televisivo, è tornato in visita alla Loccioni per raccontare il suo primo incontro con la “biondissima Signora Loccioni”. Cosi la definisce nel suo libro “Impresa impossibile: Storie di italiani che hanno combattuto e vinto la crisi”. Un momento indiscutibilmente unico per gli argomenti trattati e la passione in cui sono stati esposti.

A seguire, due incontri formativi che celebrano l’attenzione dell’imprenditrice per le cose che contano e quelle che si contano: i valori e i numeri. Il primo, a cura del mental trainer delle Frecce Tricolori Leonardo Milani ha come tema la genitorialità e in particolare la sfida di “Trasmettere i valori ai figli”. Il secondo, a cura del professore Piergiorgio Valente, è dedicato all’educazione finanziaria e l’attenzione agli sprechi, tema da sempre caro a Graziella.

Il 23 Marzo ci si ritroverà tutti insieme nella sede Loccioni per la SS Messa celebrata dal cardinale Edoardo Menichelli.

A chiudere il programma sarà lo spettacolo Loccioni’s Got Talent, interamente organizzato dai ragazzi Loccioni per valorizzare le passioni e le capacità che ciascuno sa esprimere al di fuori del lavoro. Una serata di festa per riaffermare il paradigma di lavoro visto come gioco, Play Factory appunto, come il designer giapponese Isao Hosoe ha definito l’impresa Loccioni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.