Luca Bertini (Cinque Stelle) lascia il Consiglio comunale. Pronta Claudia Lancioni | | Password Magazine

Luca Bertini (Cinque Stelle) lascia il Consiglio comunale. Pronta Claudia Lancioni

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Il candidato M5S Luca Bertini

JESI – Un inaspettato colpo di scena irrompe in casa Cinque Stelle: si dimette dall’incarico di consigliere comunale il grillino Luca Bertini, candidato sindaco per il Movimento Cinque Stelle alle ultime Amministrative. Le voci si rincorrevano già da questa mattina: la notizia non è ancora stata resa ufficiale dal movimento politico ma oramai sembrerebbe una certezza. Le dimissioni irrevocabili sono arrivate alle 14 di questo pomeriggio. Dopo un solo consiglio comunale, Bertini abbandona la politica cittadina per motivi personali e di lavoro: “Sento doveroso stare vicino a mio figlio di 9 anni – ha dichiarato a Password Bertini – Inoltre, nonostante la solidarietà e la pazienza dei colleghi e del mio caposettore a lavoro nel rispettare i miei impegni, sentivo che era una situazione che non poteva ancora andare avanti per molto”.

A gravare sulla decisione anche “i frequenti attacchi e scontri con il Meet Up Spazio Libero Jesi – il movimento cittadino in cui sono confluiti gli ex cinque stelle – con cui è mancato un chiarimento e un confronto”, dichiara Bertini. Insomma sono un mix i motivi che lo hanno portato alle dimissioni.

Al suo posto entra Claudia Lancioni, la più votata nella lista Cinque Stelle alle ultime elezioni, che ha già accettato l’incarico e si appresta a firmare gli atti notificatori per succedergli in Consiglio comunale.

“Ora è arrivato il momento di riprendermi la mia vita – confessa Bertini – Ho affrontato l’impegno politico con entusiasmo e serenità e, alla stessa maniera, sono pronto a lasciarlo facendo a Claudia i migliori auguri di buon lavoro”.

 

 

 

1 Commento su Luca Bertini (Cinque Stelle) lascia il Consiglio comunale. Pronta Claudia Lancioni

  1. Bertini si vergogni!!! Il suo impegno politico è durato quanto la campagna elettorale, e nemmeno lì ha adempiuto al sui affidatole dai concittadini che l’hanno votata. Se fosse stato eletto sindaco con tanto di stipendio scommetto non se ne sarebbe andato. Potere e soldi, solo questo interessa al M5S

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.