Lucifero, caldo in aumento nella giornata di domani | | Password Magazine

Lucifero, caldo in aumento nella giornata di domani

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

VALLESINA – L’ondata di calore prosegue in aumento come preannunciato.
Il bollettino per le ondate di calore emesso oggi dal Centro Funzionale della Protezione Civile regionale preannuncia che il caldo aumenterà progressivamente ancora fino a venerdì 04 agosto, quando nelle Marche si prevede un livello di pericolosità Rosso per tutte le località monitorate.

Il Ministero della Salute informa che il livello 3  (il massimo di una scala che parta dal valore minimo di 0) indica condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche.

Tanto più prolungata è l’ondata di calore, tanto maggiori sono gli effetti negativi attesi sulla salute.

Consigli generali: evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata (tra le 11.00 e le 18.00). Evitare di frequentare le zone particolarmente trafficate, ma anche i parchi e le aree verdi, dove si registrano alti valori di ozono, in particolare per bambini molti piccoli, gli anziani, le persone con asma e altre malattie respiratorie, le persone non autosufficienti o convalescenti. Non svolgere attività fisica intensa all’aria aperta durante gli orari più caldi della giornata. Trascorrere le ore più calde della giornata nella stanza più fresca della casa, bagnandosi spesso con acqua fresca. Il condizionatore va usato correttamente così come il ventilatore (leggi l’opuscolo Come migliorare il microclima delle abitazioni). Passare alcune ore in un luogo pubblico climatizzato, in particolare nelle ore più calde della giornata. Indossare indumenti chiari, leggeri, in fibre naturali (es. cotone, lino) e ripararsi la testa con un cappello leggero di colore chiaro e usa occhiali da sole. Proteggere la pelle dalle scottature con creme solari ad alto fattore protettivo. Bere liquidi, moderando l’assunzione di bevande gassate o zuccherate, tè e caffè. Evitare, inoltre, bevande troppo fredde e bevande alcoliche. Seguire un’alimentazione leggera facendo attenzione alla corretta conservazione degli alimenti deperibili (es. latticini, carne,) in quanto elevate temperature possono favorire la proliferazione di germi patogeni causa di disturbi gastroenterici. Le persone non autosufficienti, bambini e anziani, anche se per poco tempo, non vanno mai lasciate nella macchina parcheggiata al sole (leggi l’opuscolo Mai lasciare i bambini soli in macchina). Offrire assistenza a persone a a maggiore rischio (ad esempio anziani che vivono da soli) e segnala ai servizi socio-sanitari eventuali situazioni che necessitano di un intervento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.