Lutto in politica, è morta Patrizia Casagrande

ANCONA – È morta a 66 anni l’ex presidente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande, del PD. Una lunga malattia, affrontata con coraggio fino all’ultimo, purtroppo non le ha dato scampo e questa mattina si è spenta all’ospedale Torrette di Ancona. Lascia il marito e il figlio.

Nata a Senigallia, aveva mosso i suoi primi passi nella politica entrando nel Consiglio comunale della sua città e poi, nel 1988, nella giunta provinciale di Ancona. Nel 2007 era stata eletta presidente della Provincia, incarico mantenuto fino al 2014. Casagrande e’ stata anche presidente dell’Upi Marche. Nella sua lunga attività politica si è sempre battuta per i diritti delle donne.

Cordoglio profondo da parte del presidente Luca Ceriscioli e di tutta la Giunta regionale. «E’ venuta a mancare una persona di grande spessore – dice Ceriscioli – protagonista importante, capace e appassionata della vita politica e amministrativa del nostro territorio che ha contribuito a far crescere come amministratrice pubblica e come cittadina, sempre corretta, attenta ai problemi e alle opportunità,  sempre generosa nell’impegno che non ha voluto risparmiare nemmeno nei giorni più difficili della malattia. Oggi perdiamo una persona di grande carisma, un emblema dell’impegno delle donne in politica, una delle rappresentanti di rilievo delle istituzioni. La ricorderemo sempre con affetto e riconoscenza e faremo tesoro dell’esperienza che lascia. In questo triste momento esprimo a nome mio personale e della giunta le più sentite condoglianze al marito Furio, al figlio Alessandro e alle loro famiglie».

IL MESSAGGIO DI CORDOGLIO DEL GRUPPO PD MARCHE: «Perdiamo un pilastro della politica regionale»

«Una triste notizia ci ha svegliati questa mattina. Con la scomparsa di Patrizia Casagrande perdiamo un pilastro della politica regionale e del Partito democratico delle Marche». Queste le parole di cordoglio espresse dal presidente del gruppo Pd in Consiglio regionale, Fabio Urbinati, a nome di tutto il gruppo.

«Patrizia – prosegue – ha sempre interpretato il suo impegno nel partito e nelle istituzioni al servizio del bene comune e dei cittadini. Un esempio di saggezza e capacità amministrative sorrette sempre da una passione inesauribile per quello che faceva. L’ambiente, l’istruzione, il lavoro, le politiche a favore delle donne i temi ai quali Patrizia si è sempre dedicata con energia, competenza ed entusiasmo. La sua esperienza e le sue doti amministrative avevano portato il gruppo a nominarla presidente della Form, l’Orchestra filarmonica delle Marche. Un ruolo che ha svolto con professionalità e dedizione fino all’ultimo. A tutta la sua famiglia, al marito, al figlio ed alla nuora esprimiamo tutto il nostro affetto e la nostra vicinanza».

ENZO GIANCARLI: «Patrizia ci mancherà. Oggi la nostra comunità è più povera»

Il ricordo di Enzo Giancarli dell’ex presidente della provincia di Ancona, morta questa mattina: «Con Patrizia Casagrande ho condiviso negli anni l’impegno politico, la passione civile e la militanza comune, una lunga conoscenza e frequentazione che sono diventate stima e amicizia. In particolare ripenso con gioia e tantissime soddisfazioni ai due mandati amministrativi, dal 1998 in cui abbiamo lavorato fianco a fianco nella giunta provinciale, fino al 2007, quando Patrizia ha vinto prima le Primarie e poi le elezioni, divenendo un’apprezzata e capace presidente della Provincia di Ancona. Patrizia ci mancherà, mancherà ai compagni di lavoro e di impegno politico e culturale, mancherà a chi l’ha conosciuta e stimata. Oggi la nostra comunità è più povera. Al marito Furio, al figlio Alessandro, alla nuora Laura, a tutti i suoi cari, vanno il mio affetto e la mia vicinanza».

 

 

1 Commento su Lutto in politica, è morta Patrizia Casagrande

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*