M5S Maiolati: "Il progetto ampliamento Cornacchia è costato ai cittadini oltre 100 mila euro" | | Password Magazine
Lulù  

M5S Maiolati: "Il progetto ampliamento Cornacchia è costato ai cittadini oltre 100 mila euro"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – La discarica “La Cornacchia” non sarà ampliata. A dirlo è il TAR Marche. “Una sentenza che non lascia equivoci – sono le parole di commento del M5Stelle di Maiolati – Il progetto presentato non rispetta le normative in materia. L’Amministrazione Comunale, dice il TAR, era e doveva essere perfettamente a conoscenza dei criteri localizzativi indicati dalla Delibera del Consiglio Regionale n. 66/2013, avendo presentato la progettazione successivamente all’entrata in vigore di detto provvedimento che stabilisce l’inderogabile obbligo della distanza di 2.000 metri, tra il sito di conferimento dei rifiuti ed il centro abitato. Maiolati, invece, aveva presentato, successivamente all’entrata in vigore della norma, un progetto in cui il sito di conferimento dista meno di 1000 metri dal centro abitato, addirittura dalle scuole”.

I grillini puntano il dito contro l’Amministrazione comunale di Maiolati per aver “predisposto, presentato e mandato consapevolmente avanti, un progetto non conforme alle normative, pagando il professionista incaricato oltre 100.000 euro di denaro pubblico! Un progetto di discarica, da gettare in discarica! Eppure, nonostante la Provincia avesse bocciato il progetto di ampliamento richiamando appunto il rispetto di queste distanze, la Giunta maiolatese ha avuto l’irresponsabilità di ricorrere al TAR proprio contro questo diniego all’ampliamento”.

Il TAR Marche, con la stessa identica motivazione principale, ha dato di nuovo torto all’Amministrazione Comunale che però, nel frattempo, ha speso – si legge nella nota del Mov 5 Stelle Maiolati – altre decine di migliaia di euro di denaro pubblico per gli avvocati.

“Se è stato pagato un progetto con denaro pubblico per essere poi cestinato, con una spesa di oltre 100.000 euro, una qualche responsabilità dovrà pur esserci, non vi pare? Come pure per il danno economico arrecato alle casse comunali per l’incarico del legale, qualcuno dovrà risponderne – sostengono i grillini – Infatti, prima della presentazione del ricorso al TAR, la Giunta era stata invitata dalle minoranze a desistere, per la palese infondatezza del ricorso stesso. Ma come sempre, gli inviti e le richieste del dei gruppi di minoranza non sono stati minimamente presi in considerazione. A questo punto, qualche responsabilità per aver buttato alle ortiche ingente denaro pubblico, dovrà pur emergere. Lo chiedono i cittadini”.

 

Comunicato da: Mov 5 Stelle Maiolati

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.