"Maciste" dona 150 chili di pasta alla Caritas: «A disposizione anche per cucinare» | Password Magazine

“Maciste” dona 150 chili di pasta alla Caritas: «A disposizione anche per cucinare»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – «Un pensiero alla Caritas di Jesi, un piccolo aiuto per chi ha bisogno. Fare del bene fa bene», queste le parole di Maciste, al secolo Stefano Marzi, che ha donato la settimana scorsa 150 kg di pasta alla Caritas di Jesi, destinati alla mensa e all’emporio.

Stefano Marzi Maciste, un nome conosciuto da tutti in zona ma anche fuori, in quanto inventore dei famosi maccheroncini al fumè, che serve dal 1978 nel suo locale Mac Iste’s di Castelplanio. Un gesto di solidarietà proprio da parte di chi appartiene ad uno dei settori più colpiti dalla crisi scatenata dalla pandemia di covid-19, quello della ristorazione.

99be27ee-0283-4201-948c-697559dfc7e9

La volontà di Maciste non riguarda solo la donazione ma ha espresso il desiderio di voler cucinare alla Caritas per aiutare tutte quelle famiglie e persone che quotidianamente si rivolgono alla struttura. Ne parla anche il direttore Caritas Jesi, Marco D’Aurizio, accogliendo la proposta e impegnandosi affinché si possa mettere in atto. Il direttore inoltre aggiunge: «Stefano “Maciste” ci ha contattati e ha reso disponibile questo cibo, 150 kg di pasta, che noi abbiamo accettato volentieri, davvero un bel gesto. La cosa più importante è che si tratta di una donazione da parte di un ristoratore in uno dei momenti più difficili per il settore». La donazione è un grande aiuto per la Caritas di Jesi, che in questo momento serve a chi ne ha bisogno pasti d’asporto, in conformità alle norme di contenimento della pandemia, e che continua ad erogare i propri servizi per via telefonica, mentre l’emporio è sempre in funzione.

 

A cura di Chiara Petrucci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.