Maiolati aderisce alla campagna «Voler bene all'Italia» | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Maiolati aderisce alla campagna «Voler bene all’Italia»

MAIOLATI SPONTINI – Anche a Maiolati Spontini la Festa della Repubblica è stata celebrata nel segno della valorizzazione dei suo tesori culturali, ambientali e architettonici. Ma anche nel segno della musica. Il Comune, infatti, ha aderito alla campagna “Voler bene all’Italia”, promossa da Legambiente al fianco dei piccoli Comuni, portando la musica delle due bande cittadine nei luoghi simbolo del capoluogo e della cittadina di Moie. 

Maiolati Spontini, nel suo percorso di rinascita, valorizza i luoghi spontiniani del centro storico: la casa natale del musicista Gaspare Spontini e l’abitazione, oggi museo, dove concluse la sua vita, il Parco Colle Celeste, l’ospizio Spontini, la Casa delle Fanciulle. E così, la Società Filarmonica Gaspare Spontini, diretta dal Maestro Gianpiero Ruggeri, ha percorso il cuore del paese intonando l’Inno d’Italia. A Moie presso l’abbazia benedettina Santa Maria, nel piazzale della biblioteca La Fornace costruita su un antico forno e nel Parco della Solidarietà le note dell’inno nazionale sono state proposte dalla banda musicale L’Esina diretta dal Maestro Samuele Faini

sindaco museo spontini 2 giugno«Un piccolo segno di un cammino che riprende – ha detto il sindaco Tiziano Consoli – e la prima uscita per le due formazioni dopo il lungo periodo del lockdown. Anche Maiolati Spontini, come tanti piccoli Comuni, deve fare i conti con una faticosa ripartenza e con tante difficoltà. Oggi anche per noi Voler bene all’Italia significa credere in un percorso comune di rinascita». Il sindaco spiega come sia forte il desiderio di «ripartire da questi nostri territori ricchi di bellezza, storia, tradizioni. Oggi la nostra Repubblica compie 74 anni e se l’emergenza Covid19 ha cambiato anche il volto di questa festa, resta intatto lo spirito che sostiene il nostro desiderio di coesione nel momento difficile che stiamo vivendo. La musica delle bande cittadine e i luoghi più belli di Maiolati Spontini siano l’augurio affinché le nostre piccole realtà diventino protagoniste di politiche impegnate verso le esigenze dei piccoli centri, di uno stile di vita più sano e di un’economia attenta alla sostenibilità sociale e ambientale». 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.