Maiolati, emergenza covid: se ne parla su web con esperti e politici | | Password Magazine

Maiolati, emergenza covid: se ne parla su web con esperti e politici

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Tiziano Consoli
Tiziano Consoli

MOIE-E’ andato in onda ieri sera, sul canale youtube del Comune di Maiolati Spontini, il terzo incontro di Medicina per me, organizzato da Comune di Maiolati Spontini.

Beatrice Testadiferro
L’assessore ai Servizi sociali Beatrice Testadiferro

Il tema dell’incontro a cui hanno preso parte anche Carlo Ciccioli, consigliere regionale e medico psichiatra, membro della commissione Sanità, Luigi Cerioni presidente della Provincia nonché sindaco di Cupramontana, il Luca Butini, medico Immunologo e vice sindaco di Jesi, Andrea Giacometti, direttore della Clinica di Malattie Infettive di Ancona e il Dirigente dell’I.C. Carlo Urbani Vincenzo Moretti, è stato il Covid e le conseguenze che esso sta comportando dal punto di vista sanitario ed economico.

Ad aprire la serata, moderata da Beatrice Testadiferro, è stato il sindaco Tiziano Consoli, il quale ha voluto portare un messaggio di vicinanza a tutte le attività chiuse causa covid, criticando il Governo sulla non tempestività dei provvedimenti e sulla decisione di non adottare misure univoche in tutt’Italia. Una critica all’esecutivo è arrivata anche da Carlo Ciccioli che si è soffermato molto sulla decisione di porre la Regione Marche in fascia arancione: «C’è amarezza per questa misura, perché i nostri sono tra gli indici migliori d’Italia –  afferma il Consigliere regionale – questa decisione non rispecchia il quadro regionale, ma è basata sull’alto tasso di contagi nelle RSA».  Tra le varie criticità portate dal Covid, Ciccioli per primo parla di danno educativo molto forte, concetto che poi verrà ripreso sia da Cerioni che da Moretti.

«Abbiamo investito più di un milione di euro per rendere possibile il ritorno in presenza nelle aule e ci siamo riusciti ma con la DAD si sta prospettando una situazione drammatica» afferma Cerioni, che poi ha focalizzato il suo intervento sull’importanza che la Politica ha nel rispondere alle varie esigenze che porta la pandemia.

Il Dirigente Moretti ha voluto calorosamente ringraziare tutti gli operatori scolastici che permettono la didattica in presenza fino ai 14 anni e ha poi sottolineato l’importanza che la Scuola e l’Educazione hanno nella società, anche e soprattutto in momenti cosi complicati.

 

Una volta conclusi gli interventi istituzionali a prendere la parola sono stati due esperti. Il primo è stato il Professor Andrea Giacometti, Direttore della Clinica di Malattie Infettive di Ancona, il quale ha presentato il Covid a 360 gradi. Giacometti, ha iniziato la sua relazione introducendo la famiglia dei Coronavirus, per poi analizzare la storia del Covid, aprendo anche una parentesi sulle condizioni igieniche del mercato del pesce di Wuhan, passando poi ad argomenti più tecnici. Nella seconda parte della sua relazione, ilprofessore, ha spiegato i numeri inerenti ai tamponi, l’indice RT, e infine ha argomentato come il Virus sopravviva in certi ambienti anche più ore, sentenziando perciò: «Non bisogna mai abbandonare la mascherina». Proiettando i dati, il Prof Giacometti fa notare come la percentuale dei morti per covid tra persone giovani e sane sia praticamente nulla mentre questa comincia a salire se il soggetto è anziano e presenta anche altre patologie. Il Direttore conclude con una presentazione delle attuali terapie per il covid-19, che sono il plasma iperimmune, gli antivirali gli antinfiammatori e gli anticorpi monoclonali.

Luca Butini,
Luca Butini

A chiudere la serata è stato Luca Butini, Immunologo e Allergologo presso Ospedali Riuniti di Ancona.

Butini ha incentrato il suo intervento sui vaccini e sull’importanza che questi possono avere nella guerra al Covid.

«Parlare oggi, dopo appena 10 mesi dall’inizio dei progetti vaccinali, di un vaccino è strabiliante» evidenzia l’Immunologo, che però sottolinea anche la difficoltà ad arrivare in tempi celeri ad una globale immunizzazione. Per questo Butini, che è anche Vice Sindaco ed Assessore alla Cultura del Comune di Jesi, ha chiesto maggiori risposte alla comunità scientifica e alla comunità politica ha invece chiesto un opera di educazione per convincere la popolazione a vaccinarsi.

Molte sono state le domande per Butini sui temi dei vaccini, alle quali ha sempre risposto in maniera rassicurante, incoraggiando la gente a vaccinarsi e definendo il vaccino come una scoperta tra le più importanti dell’umanità.

L’incontro, nonostante qualche problema tecnico, è stato molto seguito, il video è ancora su Youtube e si contano già oltre le 1000 visualizzazioni.

A cura di Tommaso Ciampichetti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.