Maiolati, esclusi danni o criticità nelle scuole ed edifici comunali. Anziani del ricovero ospitati nella Casa Paolo VI | | Password Magazine
Banner4Baffi

Maiolati, esclusi danni o criticità nelle scuole ed edifici comunali. Anziani del ricovero ospitati nella Casa Paolo VI

MAIOLATI SPONTINI  – Il sindaco di Maiolati Spontini Umberto Domizioli ha completato i sopralluoghi effettuati insieme alla Responsabile dell’ Ufficio Tecnico del Comune arch. Nicla Frezza con la presenza dell’insegnante Vicaria Maria Luisa Rossetti e del responsabile del gruppo comunale di Protezione civile Marco Conti, nelle scuole e nelle strutture comunali aperte al pubblico. Dalle verifiche non sono emerse criticità, quindi sia il nido che le scuole dell’infanzia “Gianni Rodari” e “Domenico Pallavicino, come pure le classi ospitate nel plesso di via Venezia potranno riprendere la normale attività didattica giovedì 3 novembre, come previsto dal calendario regionale e mercoledì due novembre per quanto riguarda il nido.

L’edilizia scolastica è stata sempre una delle priorità dell’Amministrazione comunale, sia durante i due mandati Carbini che nell’attuale del sindaco Domizioli. “Investendo parte dei proventi della discarica nelle scuole – ricorda il sindaco – sia con l’adeguamento di quelle esistenti che con la realizzazione ex novo del plesso di via Venezia, che già dallo scorso anno scolastico ospita sia la primaria che la secondaria di primo grado, abbiamo fatto una precisa scelta per il futuro e per la sicurezza delle nuove generazioni”. Il plesso di via Venezia è stata la voce più importante dei finanziamenti destinati alle opere pubbliche. “La scuola è stata costruita nel rispetto delle ultime normative antisismiche e con materiali all’avanguardia”. Gli investimenti hanno riguardato in questi anni anche la sistemazione e l’adeguamento sismico del palazzetto dello sport e della piscina consortile. Strutture che, di conseguenza, non hanno avuto ripercussioni dalle ultime scosse.

Anche negli edifici pubblici del capoluogo collinare non sono state riscontrate situazioni particolari. L’unica decisione di emergenza presa dal sindaco è stata il trasferimento degli ospiti della casa di riposo Gaspare Spontini nella vicina Casa Paolo VI, messa a disposizione dalla Curia Vescovile. Questo per verificare con il tempo e lo scrupolo necessari alcune crepe e distacchi di intonaco. L’operazione di trasferimento dei trenta pazienti si è svolta domenica mattina grazie all’intervento dei vigili del fuoco, supportati da 14 volontari del Gruppo di Protezione civile comunale.

“Ringrazio gli agenti dei vigili del fuoco, che sono intervenuti prontamente e in modo professionale – sottolinea Domizioli – e i volontari della Protezione civile, che si sono prodigati nelle operazioni e che continuano, in maniera encomiabile, la loro preziosa attività a favore della popolazione. Quattro di loro, infatti, sono partiti ieri sera per prestare i primi soccorsi a Pieve Torina”.

La consigliera delegata alla Protezione civile Stefania Lucidi ricorda come sia importante “conoscere le aree di attesa limitrofe alla propria abitazione. Esse sono dei luoghi di prima accoglienza per la popolazione, opportunamente segnalati, raggiungibili attraverso un percorso sicuro. In queste aree i cittadini ricevono, in casi di emergenza, le prime informazioni e i primi generi di conforto. Evitando sempre inutili allarmismi, ogni cittadino deve conoscere il piano generale di Protezione Civile del proprio comune di residenza”. Le informazioni utili in caso di emergenza ed i vari piani, per il nostro Comune, sono consultabili nel  sito www.protezionecivilemaiolatispontini.it/piani_di_emergenza.htm.

Per informazioni su eventuali verifiche o controlli ad abitazioni private, i cittadini sono invitati a contattare l’Ufficio tecnico del Comune di Maiolati Spontini.

Comunicato da: Comune Maiolati Spontini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.