Maiolati, il borgo meta turistica anche grazie al Museo Spontini

Museo Spontini

MAIOLATI SPONTINI – Il castello medievale di Maiolati Spontini sempre più meta turistica anche grazie alle aperture della Casa Museo Gaspare Spontini, che sorge nel capoluogo collinare. Non solo il Parco Colle Celeste, per sfuggire all’afa della città, i vicoli e le piazzette del centro storico, per ammirare panorami mozzafiato, ma anche un’immersione nella cultura e nella musica grazie al Museo che racconta la vita e le opere del compositore maiolatese, uno dei più grandi geni musicali dell’Ottocento.

La struttura museale, gestita dal Comune in collaborazione con la Fondazione Gaspare Spontini e la Conservatoria museale, sta suscitando l’interesse dei turisti, italiani e stranieri, ma anche dei marchigiani. Dopo le aperture nei fine settimana di luglio, la struttura sarà visitabile tutti i giorni fino a domenica 19 agosto, e poi di nuovo il fine settimana del 25 e 26 agosto.

Il Museo sarà visitabile a partire dalle ore 15,30 e fino alle 20,30. Richieste in altri orari e in altri giorni potranno essere prenotate telefonando al numero 3336688998. Il prezzo intero è di 4 euro, ridotto 3 euro, per gruppi composti da almeno 6 unità e per persone con età superiore a 65 anni. Gratuito per bambini minori di 11 anni.

Il Museo è tornato ad essere visitabile nel 2016 dopo lavori di manutenzione e restauro durati quasi cinque anni. C’è anche un nuovo allestimento, curato dal conservatore museale Marco Palmolella. Il nuovo percorso si snoda all’interno della casa dove Spontini è vissuto e dove si è spento nel 1851.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*