Maiolati, il sindaco Consoli: «A lavoro per recuperare la casa natale di Spontini» | Password Magazine

Maiolati, il sindaco Consoli: «A lavoro per recuperare la casa natale di Spontini»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Immagine di archivio.

MAIOLATI SPONTINI – Il sindaco Tiziano Consoli ha diffuso, attraverso i canali social del Comune, un videomessaggio in cui fa gli auguri per la Pasqua ma anche il punto sulla situazione pandemica. Consoli annuncia anche l’uscita del video Memorie e luoghi spontiniani”, sempre sulle piattaforme online dell’Amministrazione, in programma martedì prossimo, nell’anniversario del Regio Decreto, del 6 aprile del 1924, con cui la casa natale di Gaspare Spontini veniva dichiarata monumento nazionale

«Lo spirito della Pasqua ci aiuti a vivere questo difficile momento che stiamo attraversando». Così il primo cittadino rivolge il suo augurio alla comunità di Maiolati Spontini, in particolare a quanti vivono situazioni di sofferenza. «Il quadro sanitario nel nostro Comune è in miglioramento, visto che si registra una decelerazione dell’incidenza del contagio – continua Consoli – anche se siamo ancora lontani dalla soglia di 250 casi/settimana per 100.000 abitanti. Il momento attuale, quindi, impone il massimo livello di attenzione, infatti nel nostro Comune l’indice è intorno a 300. Sono 93 le persone in quarantena, di cui 56 positivi».

Il sindaco ha annunciato anche l’uscita, martedì 6 aprile, del video “Memorie e luoghi spontiniani”, realizzato dallo Studio Maurizio Paradisi. Una data non casuale, visto che si tratta, appunto, del giorno in cui l’abitazione dove nacque il compositore otteneva il prestigioso riconoscimento, quasi un secolo fa, di monumento nazionale. Un omaggio al compositore, alle sue radici, con l’attenzione rivolta alla struttura che necessita di urgenti e importanti lavori di ristrutturazione e messa a norma antisismica. 

«L’Amministrazione comunale – annuncia Consoli – ha incaricato un tecnico per lo studio di fattibilità sugli interventi necessari. Ora speriamo che il commissario alla ricostruzione Giovanni Legnini ci aiuti nell’impresa di restituire questo monumento alla comunità per il 2024, anno del 250° della nascita dei Spontini».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.