Maiolati Spontini, la scuola secondaria riapre in via Venezia | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Maiolati Spontini, la scuola secondaria riapre in via Venezia

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Importanti novità attendono gli studenti del comune di Maiolati Spontini alla vigilia dell’avvio del nuovo anno scolastico. Le scuole di Moie accoglieranno, in totale, 722 alunni suddivisi fra la scuola dell’infanzia, con 154 iscritti, la scuola primaria, con 360 di cui 118 alunni iscritti al tempo pieno, e la scuola secondaria di primo grado, che conterà 208 studenti. Per questi ultimi c’è l’importante novità del trasloco nel nuovo plesso di via Venezia. Si tratta di una misura che consentirà di ospitare “tutti gli alunni – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Silvia Badiali – in strutture costruite secondo l’ultima normativa antisismica. È un aspetto fondamentale e prioritario che dovrebbe essere garantito in ogni angolo d’Italia”.

L’assessore ai lavori pubblici e vicesindaco Giancarlo Carbini fa sapere che “i lavori sono stati completati verificando gli ultimi interventi insieme all’Istituto comprensivo e cioè con il personale che direttamente opererà all’interno della struttura e che meglio di tutti riesce a interpretare le esigenze concrete e quotidiane. Ci tengo a sottolineare, inoltre, come tutte le ditte e i fornitori coinvolti nel progetto hanno lavorato in maniera encomiabile anche durante il periodo di ferie ferragostano per consegnare nella situazione migliore i nuovi locali”.

Un altro aspetto rilevante sottolineato dall’assessore Badiali è il nuovo assetto organizzativo del servizio mensa.
“A seguito del pensionamento di due dipendenti – spiega la titolare della Pubblica istruzione – siamo stati costretti a riesaminare tutta l’organizzazione. La scelta è stata quella di continuare ad occuparci direttamente dell’approvvigionamento e della preparazione dei pasti col nostro personale dipendente, e di affidare a una ditta esterna la preparazione ed il riordino dei refettori e lo scodellamento del pasto a tavola”.
La Badiali si dice veramente soddisfatta “perché secondo noi, coi mezzi e le risorse che avevamo a disposizione, combinate con i vincoli tecnico-burocratici cui dobbiamo sottostare, relativi alla capacità di assunzione, abbiamo individuato la soluzione migliore. È stato condotto un grande lavoro sinergico fra personale mensa, funzionari e noi amministratori per cercare di superare gli ostacoli, soprattutto tecnici e burocratici, che ci portavano all’esternalizzazione in toto del servizio. Grazie alla gestione oculata e attenta, condotta applicando semplicemente il buon senso e la diligenza del buon padre di famiglia da parte del nostro personale non si è neanche posto il problema di fare una scelta economicamente più vantaggiosa. Pertanto abbiamo fortemente deciso di continuare ad occuparci direttamente dell’approvvigionamento e della preparazione dei pasti col nostro personale dipendente, e di affidare a una ditta esterna la preparazione ed il riordino dei refettori e lo scodellamento del pasto a tavola. Siamo consapevoli anche di aver fatto una scelta ed un investimento per il futuro, perché questo nuovo assetto organizzativo sarà stabile per i prossimi anni ed è una scelta che ci soddisfa appieno perché certi che sia la migliore e auspicata dai nostri cittadini”.

Il servizio “Piedibus” per la scuola primaria sarà attivo parzialmente sin dal 15 settembre. E mentre va avanti la raccolta delle adesioni il Comune lancia un appello a quanti vogliano rendersi disponibili come “autisti”-accompagnatori. A quanti, docenti o genitori, arrivano a scuola in auto, l’assessore Carbini lancia un invito a “fruire di tutti i parcheggi limitrofi che sono numerosi e a breve distanza. Per favorirne l’individuazione è stata predisposta una specifica mappa pubblicata anche sul sito del Comune”. Per rendere più agevole la circolazione nell’area del plesso di via Venezia saranno differenziati gli ingressi: i pulmini e gli alunni della scuola primaria utilizzeranno l’attuale ingresso, gli studenti della scuola secondaria di primo grado entreranno da un accesso realizzato nella nuova ala. Ingressi che comunque saranno rivisti nel progetto definitivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.