Maiolati Spontini, l'Art Bonus sarà destinato alla biblioteca La Fornace | | Password Magazine
Lulù  

Maiolati Spontini, l'Art Bonus sarà destinato alla biblioteca La Fornace

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – La Giunta comunale ha individuato, con una delibera, il primo elenco di interventi destinatari di erogazioni liberali grazie al meccanismo denominato dell’Art Bonus. Sono sette e hanno tutti come ambito la biblioteca “eFFeMMe23” La Fornace di Moie. Anche il comune di Maiolati Spontini, quindi, utilizzerà lo strumento dell’Art Bonus come opportunità per finanziare la cultura. Con l’individuazione dei progetti la Giunta applica il decreto, previsto dal Governo, che incentiva, attraverso un credito di imposta, le donazioni liberali a favore del patrimonio culturale.

Gli interventi che potranno essere finanziati grazie all’Art Bonus sono la nona edizione della rassegna “Scrittori leggono scrittori”, per cui viene preventivata una spesa di 7 mila euro, il corso di formazione di lettori per bambini “Nati per leggere”, per 2 mila euro, laboratori per bambini, per 500 euro, l’acquisto di supporti di lettura digitale e di attrezzatura informatica, sempre per la biblioteca, per 3 mila euro, l’acquisto di un lettore dvd e di un monitor per la visione dei film, per 2 mila e 500 euro, l’acquisto di libri e dvd, per 5 mila euro, e un progetto per illuminare adeguatamente il tunnel della biblioteca, per una spesa di 30 mila euro. Complessivamente 50 mila euro, che serviranno a finanziare una struttura, il centro culturale “eFFeMMe23”, diventata in questi anni un punto di riferimento non solo culturale ma anche aggregativo per l’intera Vallesina.

“La gran parte degli utenti della biblioteca – ricorda il consigliere delegato alla Cultura Sandro Grizi – proviene da fuori Comune. Anche per questo abbiamo deciso di utilizzare l’Art Bonus a favore della biblioteca: per sostenere un servizio che ha dimostrato di sapersi conquistare un alto gradimento fra un pubblico vasto e variegato, anche dal punto di vista della provenienza. Gli interventi su cui i cittadini ci auguriamo vogliano dare il proprio contributo riguardano progetti qualificanti, che hanno riscontrato un grande successo di pubblico, come le rassegne ‘Scrittori leggono scrittori’ e ‘Nati per leggere’, e l’acquisto di supporti per rendere la biblioteca sempre più accogliente, efficiente e rispondente alle esigenze degli utenti. La Fornace, d’altronde, si propone non solo come centro culturale ma anche come polo dove incontrarsi, approfondire interessi e seguire corsi di formazione. Creare una struttura di questo tipo è stata una sfida che si è rivelata lungimirante ma adesso, per continuare a sostenerla e mantenerla viva, serve la partecipazione di tutti”.

In questa prima fase, dunque, l’Amministrazione comunale punta sulla biblioteca, ma nei prossimi mesi la Giunta si riserva di proporre nuovi interventi da poter finanziare. “Stiamo pensando – fa sapere sempre Grizi – ad attività e beni collegati alla figura del nostro grande concittadino Gaspare Spontini, ma anche ad interventi di recupero del patrimonio artistico ed architettonico”.

Intanto il Comune attende di verificare il riscontro di questa prima fase di introduzione dell’Art Bonus fra la popolazione. L’Art Bonus riguarda la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo, grazie alla concessione di un credito d’imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura. Si tratta di un regime fiscale agevolato di natura temporanea, sotto forma appunto di un credito d’imposta, nella misura del 65% dell’importo donato. In particolare il credito d’imposta è riconosciuto per le donazioni a favore di: interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici; musei, siti archeologici, biblioteche e archivi pubblici; spese di investimento per teatri pubblici e fondazioni lirico-sinfoniche. Possono risultare beneficiari del credito d’imposta le persone fisiche e gli enti non commerciali nei limiti del 15% del reddito imponibile e i soggetti titolari di reddito d’impresa nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui.

I cittadini e le imprese interessati possono trovare le informazioni e la modulistica sul sito Internet del comune di Maiolati Spontini oppure collegandosi al sito dell’Art Bonus (www.artbonus.gov.it) scegliendo l’opzione “come donare” e “scegli l’intervento”.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.