Maltempo: esondazioni, frane, strade chiuse ma l'emergenza sta rientrando | Password Magazine

Festival Pergolesi

Maltempo: esondazioni, frane, strade chiuse ma l’emergenza sta rientrando

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
La frana in zona Moscano, nel fabrianese

MALTEMPO – Strade invase dall’acqua, ponti allagati, frane ed esondazioni dei fiumi. Questo il quadro complessivo della giornata di oggi, interessata dal maltempo con danni in varie città della provincia di Ancona e non solo.
A Jesi, l’Esino in piena ha costretto il Comune a chiudere il Ponte San Carlo e a far evacuare i residenti dalle proprie abitazioni per ragioni di sicurezza. Chiuso per precauzione anche il ponte del Granita in Via San Giuseppe.

Sono stati invece riaperti al transito i sottopassi di via Fontedamo (Jesi Est) e di via Latini.

A Monte Roberto e a Pianello Vallesina, il vice sindaco e assessore Ing. Melania Cannuccia ha informato i cittadini di essere in contatto con il Prefetto e il Centro Operativo Regionale della Protezione Civile per gli aggiornamenti in merito all’allerta meteo della giornata odierna. L’Amministrazione comunale e la Protezione Civile di Monte Roberto hanno monitorato la situazione e sono ancora in contatto. Gli operai comunali insieme al personale degli uffici in mattinata sono intervenuti risolvendo alcune criticità del territorio.

image001

Nel territorio di Maiolati Spontini, sono stati chiusi via Collefreddo, via Collina di Monteschiavo, ponte di via Torrette. A Serra San Quirico, il traffico sulla statale 76 in direzione Fabriano è stato deviato all’uscita Apiro-Mergo, causa allagamenti nella zona Camponocecchio.

Nel fabrianese, una frana ha isolato la frazione Moscano. La frazione di Fabriano è attualmente isolata per una frana che ha fatto saltare la strada che conduce al paese. Circa 100 le persone isolate. Sul posto anche Carabinieri e Protezione Civile.

A Monte San Vito, il fosso Guardendo è rientrato nell’alveo. Il sottopasso resta comunque chiuso fino al ripristino delle condizioni idonee della carreggiata.
Rimane chiuso anche il tratto compreso tra il civico 21 e il civico 22 di Via Le Cozze per allagamento mentre
Via San Vito all’altezza del civico 10 è chiusa per caduta pianta sulla carreggiata. A Chiaravalle è stato vietato transitare nel solo tratto sotto il ponte della ferrovia del percorso ciclopedonale lungo fiume, zona Campo Boario.
A Montemarciano, con il miglioramento delle condizioni meteo e lo spostamento della perturbazione a sud, il livello del torrente Rubiano si è abbassato sensibilmente. Resta ancora chiuso il lungomare a causa delle forti mareggiate.
Continua il controllo del territorio da parte di Protezione Civile e Polizia Locale.

A Senigallia, sono i fiumi Misa e Cesano a far tremare gli abitanti. Per fortuna, con il miglioramento delle condizioni meteo e lo spostamento della perturbazione, stanno progressivamente diminuendo i livelli dei fiumi Misa e Cesano e la situazione sembra rientrata.

Il sindaco Olivetti ha disposto la riapertura delle attività commerciali, dei pubblici esercizi e degli uffici pubblici, presenti su tutto il territorio comunale. Tutte le persone che, nella mattinata di oggi, hanno dovuto lasciare temporaneamente le proprie abitazioni, sono rientrate e tutte le attività della città stanno gradatamente tornando alla normalità.
Il previsto mercato domenicale, si svolgerà regolarmente.

Nell’osimano, a Campocavallo i vigili del fuoco sono intervenuti per un’automobilista rimasto bloccato in auto a causa dell’esondazione del laghetto di pesca sportiva e del fiume Musone. La squadra VVF sul posto ha tratto in salvo la persona e ancorato l’auto in attesa della rimozione.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.