Manifattura Tabacchi di Chiaravalle: preoccupazione per il futuro della storica azienda | | Password Magazine
Festival Pergolesi  

Manifattura Tabacchi di Chiaravalle: preoccupazione per il futuro della storica azienda

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CHIARAVALLE – In vista del Consiglio di amministrazione di mercoledì 5 ottobre, che le organizzazioni sindacali definiscono “delicatissimo per il futuro dell’azienda”, le segreterie regionali Cgil Cisl Uil e la Rsu della manifattura Tabacchi di Chiaravalle hanno incontrato, in Regione, gli assessori al Lavoro, Loretta Bravi e all’Industria, Manuela Bora. È stata espressa preoccupazione per il proseguimento dell’attività, che attualmente impegna 65 lavoratori nello stabilimento marchigiano e una ventina a Roma. Negli ultimi cinque anni, 10 lavoratori sono usciti dal ciclo produttivo. I sindacati temono che le strategie aziendali puntino verso una richiesta di concordato, per le quali – secondo i lavoratori – “non ci sono le condizioni, in quanto la Manifattura ha margini di guadagno significativi”.

Le organizzazioni hanno parlato di accordi internazionali in corso di definizione che, se confermati, da soli assicurerebbero lavoro per tutti gli operai attualmente impiegati. “Le prospettive aziendali sembrerebbero positive – hanno spiegato agli assessori – Invece ci troviamo di fronte a una situazione di incertezza che preoccupa, in quanto notiamo scollamenti incomprensibili nelle scelte operate che fanno prefigurare l’obiettivo di giungere a un concordato”. Bora e Bravi hanno espresso solidarietà ai lavoratori e confermato l’impegno istituzionale a cercare una soluzione positiva: “Non si possono cancellare oltre due secoli di storia marchigiana – hanno detto – Serve chiarezza per inquadrare la situazione e percorrere le strade necessarie a tutelare il lavoro e salvaguardare l’occupazione”. Gli assessori hanno aggiornato la riunione a giovedì prossimo: sulla base degli esiti del Consiglio di amministrazione, la Regione si attiverà per ricercare un confronto con la proprietà ed, eventualmente, per aprire i tavoli necessari a gestire la situazione.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.