Marco Santagata incontra gli studenti del Galilei di Jesi | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Marco Santagata incontra gli studenti del Galilei di Jesi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Venerdì 4 Marzo 2016 alle ore 11.00 presso l’aula magna dell’ istituto di istruzione  superiore Galileo Galilei di Jesi si terrà un incontro con il professor Marco Santagata, autore del libro “Come donna innamorata” finalista al premio Strega 2015.

Il romanzo è una rivisitazione della vita di Dante Alighieri che Marco Santagata ripercorre in modo inedito; l’autore infatti sceglie di “narrare” alcuni dei momenti più importanti della formazione poetica e umana di Dante. Ne esce un ritratto molto più umano dell’autore della Commedia, un uomo in carne ed ossa che parla, soffre, si arrabbia ed interagisce con le persone che più lo hanno influenzato, come ad esempio la moglie Gemma Donati, la sua musa ispiratrice Beatrice Portinari, detta Bice ed il suo compagno-poeta, nonché grande amico Guido Cavalcanti.

Scorrendo le pagine del romanzo Come donna innamorata i personaggi delle opere di Dante come la Vita Nova, le Rime o la Commedia prendono vita e, attraverso il romanzo di Santagata, vita e letteratura si intersecano, creando qualcosa di affascinante ed inedito.

Poter cogliere questa nuova prospettiva di Dante è stato molto stimolante per gli studenti delle classi terze del liceo economico-sociale che hanno lavorato sul romanzo a classi aperte. Infatti gli studenti con la supervisione delle professoresse Maria Cristina Casoni e Monica Ferretti, hanno prodotto materiali inediti e hanno organizzato questo evento.

L’incontro, oltre alla presentazione del libro, al dialogo fra il professor Santagata e gli alunni, comprenderà anche l’esposizione di alcuni lavori realizzati dai ragazzi stessi, come ad esempio ipotetiche interviste doppie fatte alle coppie Dante-Cavalcanti e Beatrice-Gemma.

La giornata rappresenta per la nostra scuola una buona occasione di crescita per gli alunni che avranno la possibilità di confrontarsi con uno dei più grandi studiosi della lirica Italiana del Trecento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.