Massimo Gianangeli (5stelle): "Non mi candiderò alle prossime elezioni per il parlamento" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Massimo Gianangeli (5stelle): “Non mi candiderò alle prossime elezioni per il Parlamento”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – “Buongiorno, volevo ringraziare le tantissime persone che mi hanno scritto e mi hanno invitato a candidarmi in parlamento” – esordisce Massimo Gianangeli – “sono molto orgoglioso di questo e del lavoro fatto… come ad aprile non ero nelle condizioni di affrontare la campagna elettorale per il comune, a maggior ragione oggi non ho la possibilità di poter nemmeno pensare alla campagna elettorale, per cui assolutamente confermo quanto detto, non mi ricandidero a queste elezioni per il parlamento”.

Massimo Gianangeli, da sempre personaggio di spicco dei 5 Stelle a Jesi, si affida a un video messaggio pubblicato nel suo profilo Facebook, registrato sul lungo mare di Genova, per comunicare la sua rinuncia a candidarsi alle prossime elezioni nazionali che si terranno il 4 Marzo 2018. Impegni lavorativi in aumento e problemi di salute che riguardano alcuni suoi familiari sono i motivi alla base della scelta.

Ma non è un addio alla vita politica che continuerà con, afferma Gianangeli,  molte cose da portare avanti e vittorie da difendere, aiutando Cladia Lancioni (consigliere comunale di Jesi) e Romina Pergolesi (consigliere regionale delle Marche).

Successivamente, sempre nel video messaggio, si toglie qualche sassolino dalle scarpe: “Mi auguro che la cosa chiarisca alcune polemiche fatte, anche se suppongo non sarà così. Questa scelta dovrebbe dissipare qualsiasi ombra che, in maniera scorretta con illazioni e bugie, è stata messa attorno al gruppo di Jesi, attorno a me, perchè credo che queste polemiche siano il tentativo di sgomitare da parte di qualcuno per farsi largo verso una poltrona in parlamento… e questo lo vedremo subito”.

Conclude Gianangeli auguranosi che il Movimento 5 Stelle abbia i numeri per andare al governo ed essere autonomo, sperando in un ricambio della nostra classe politica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.