Mense, il Ministero premia la scelta del bio

JESI – Il Ministero delle Politiche Agricole ha assegnato oltre 200 mila euro alla città di Jesi quale riconoscimento all’impegno profuso di rendere sempre più biologici i pasti delle mense scolastiche.

È la cifra più alta stanziata tra i Comuni della regione: «La conferma – ha detto il sindaco Massimo Bacci – che siamo ormai considerati un punto di riferimento nel servizio di refezione scolastica per la qualità e la certificazione delle derrate alimentari».

Tali risorse, come ha spiegato Salvatore Pisconti, l’amministratore unico della partecipata JesiServizi, compenseranno le maggiori spese che vengono sostenute per la scelta del bio rispetto ai prodotti convenzionali.

Da quest’anno, infatti, i 1700 pasti circa che ogni giorno vengono somministrati ai bambini delle scuole di Jesi e Monsano sono prodotti, per il 90%, con cibi biologici, rafforzando un impegno assunto fin dal 2013 e senza ulteriori oneri per le famiglie.

«Un ringraziamento a JesiServizi – conclude Bacci – per la cura che pone a questo servizio e a tutti coloro che collaborano per far sì che – oltre alla qualità dei prodotti bio – migliori sempre di più anche l’appetibilità dei piatti dati ai nostri figli».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*