Mense: sindaco, giunta e consiglieri pranzano in sette scuole | Password Magazine
Festival Pergolesi

Mense: sindaco, giunta e consiglieri a pranzo con gli alunni

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – A pranzo a scuola per verificare la qualità dei pasti del nuovo servizio mensa esternalizzato. Questa mattina sindaco, assessori e alcuni consiglieri di maggioranza si sono distribuiti in sette diverse scuole della città per testare di persona qualità ed appetibilità del servizio di refezione che per la prima volta anche nella nostra città coniuga l’efficienza della gestione privata sotto il controllo dell’ente pubblico.

Massimo Bacci, accompagnato da Salvatore Pisconti, presidente di Jesiservizi, la società che organizza il servizio, si è messo a tavola con i bambini della primaria Cappannini. Il vicesindaco Luca Butini ed il presidente del Consiglio comunale Daniele Massaccesi alla primaria Martiri della Libertà. E poi ancora l’assessore Ugo Coltorti ed il consigliere Pino Gullace alla scuola dell’infanzia Gola della Rossa, l’assessore Cinzia Napolitano e il consigliere Andrea Torri alla scuola dell’infanzia Negromanti, l’assessore Rolando Roncarelli e il consigliere Marco Giampaoletti alla scuola dell’infanzia La Giraffa, l’assessore Sergio Garofoli e il consigliere Maria Chiara Garofoli alla primaria Perchi, l’assessore Mario Bucci e il consigliere Cesare Santinelli alla primaria Conti.

“Pasti caldi, buona appetibilità, con la qualità dei cibi certificata dall’appalto che prevede biologico e prodotti no Ogm” ha commentato il sindaco Bacci che ha aggiunto: “Quello che conta non è il mio parere, che può apparire di parte, ma vedere i bambini mangiare con gusto, richiedere il ripasso,  sentirli sereni e contenti nei refettori. Una verifica collettiva, per renderci conto di persona che tutto fosse ben organizzato, perché restiamo assolutamente convinti che la scuola è un pilastro della nostra comunità e garantire servizi di qualità è una nostra prerogativa”.

Sarà la prima di ulteriori “visite” a sorpresa nei refettori scolastici, anche perché si tratta di una delle prime importanti sfide che l’Amministrazione comunale ha voluto assumere per garantire equità tra tutti gli alunni, qualità e controlli nei pasti, importanti risparmi per famiglie e bilancio comunale.

“Mi auguro – ha concluso il sindaco – che anche i comitati mensa costituiti dai genitori possano presto insediarsi per supportarci in questi controlli. Abbiamo bisogno di tutti affinché il servizio sia sempre migliore”. Un servizio che oggi è assicurato con largo anticipo rispetto al passato, quando la mensa scolastica cominciava ad ottobre e che vede tutti gli oltre 2000 alunni garantiti alle stesse condizioni, senza alcuna distinzione tra plesso e plesso.

Comunicato da: Comune di Jesi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.