Mirizzi lancia "Ergo", il vino biologico dai sapori di una volta | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Mirizzi lancia “Ergo”, il vino biologico dai sapori di una volta

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il vino buono come quello di una volta. Si chiama Ergo e a produrlo e a metterlo a tavola è l’azienda Mirizzi, nata nel 2015 dall’idea di Gianluca Mirizzi già deus et machina della Montecappone di Jesi che sceglie lo stemma araldico di famiglia per firmare il suo nuovo stile produttivo.
L’imprenditore Mirizzi acquista circa 6 ettari di terreno bellissimi in cima alla collina affacciati sul centro storico di Monte Roberto e di Castelbellino, sulla riva destra delle Esino ad un altitudine di 300 metri sul livello del mare: il suolo è composto da formazioni marmose arenacee del Miocene cosiddetto membro delle arenarie di Borello. I terreni di questa zona derivano dal riempimento del bacino marino lì presente in ere geologiche antiche, da parte di sedimenti appenninici, ed appaiono di fatto alla vista di colore giallo e di consistenza sabbiosa. Il vigneto è adagiato su una collina in forte pendenza, con esposizioni che vanno da est ad ovest.

Una parte dei vigneti ha 15 anni di età mentre altri sono stati ripiantati utilizzando antichi cloni di Verdicchio, che garantiscono una qualità eccellente del vino prodotto.

La vinificazione di queste uve, coltivate secondo i criteri dell’agricoltura biologica e raccolte a maturazione avanzata, viene effettuata nella storica cantina Montecappone a Jesi con pratiche tradizionali. Il risultato finale è un vino dal colore giallo paglierino, con riflessi oro, che rotea lento nel bicchiere a testimonianza visiva della grande densità.

Al naso si svela subito aperto e comunicativo: frutta tropicale a pasta gialla con sferzate agrumate addolcite da sentori nitidi di miele di acacia e frutta secca. Un sorso pieno è morbido ma anche fresco e sapido che incanta per il suo equilibrio. Un vino importante,  perfetto compagno di agnello al forno e coniglio in tutte le sue preparazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.