Misteriosi ritmi in lontananza, curiosi personaggi in centro: ultime prove del Palio | Password Magazine

Misteriosi ritmi in lontananza, curiosi personaggi in centro: ultime prove del Palio

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Di notte, ritmi di tamburi che si sentono in lontananza nella zona industriale, persone in fila con storici gonfaloni in mano presso piazza della Repubblica, particolari personaggi che si aggirano con campanelle e torce alle Carcerette.

Diversi i commenti o le foto sui social network per segnalare queste curiose situazioni, ma non c’è nulla di strano, sono soltanto i gruppi dell’Ente Palio che stanno svolgendo le ultime prove dei loro spettacoli.

Almeno 40 persone, con i gonfaloni dei quartieri, sono apparse ieri in piazza della Repubblica, prove per i giochi dei quattro quartieri. Diversi figuranti sono invece tornati alle carcerette per gli ultimi accorgimenti allo spettacolo, una delle novità dell’anno, “I racconti di Canterbury” con Luigi Ramini a fare da regia.

Da alcune settimane, vari post su facebook ed un video con diverse visualizzazioni parlavano di ritmi di tamburi in lontananza, curiosi ed affascinanti allo stesso tempo. Scopriamo poi dalla loro pagina facebook lo spettacolo, quel Explora realizzato da tamburi e sbandieratori insieme, che debutterà in piazza della Repubblica sabato 12 maggio.

 

Sempre dalla pagina facebook, degli armati questa volta, scopriamo un altro nuovo spettacolo, Imprimatur, guerra e amore per una messa in scena di circa 40 minuti.

Tra questi mancano i gruppi junior di tamburi e sbandieratori che, come negli ultimi anni, porteranno in piazza vere e proprie favole per i più piccoli, ed il gruppo di ballo medievale del quale sono state annunciate in conferenza stampa nuove esibizioni rispetto agli anni precedenti.

Ai gruppi dell’Ente Palio, insieme ai colleghi storici Fuochi Fatui, che lo ricordiamo si esibiranno in piazza della Repubbloca il sabato sera e in piazza Baccio Pontelli per il gran finale, vanno ad aggiungersi gli spettacoli dei gruppi di diverse città italiane, tutti in piazza Federico II, e molti spettacoli itineranti di vari artisti di strada, dal Teatro del Lupo di Fermo, agli Errabundi Musici, passando per i Silentio Ignem e altri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.