Moie, atti vandalici al parco Paradisi | Password Magazine
Festival Pergolesi

Moie, atti vandalici al parco Paradisi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – L’Amministrazione comunale di Maiolati Spontini ha presentato formale denuncia alle forze dell’ordine per gli atti vandalici che si sono registrati al parco pubblico “Antonella Paradisi”.

Sono stati distrutti, infatti, alcuni cesti porta-rifiuti e delle panchine all’interno dell’area verde di via Fornace. Si tratta di un parco di circa 2 ettari che costituisce la naturale prosecuzione del parco della Solidarietà, fino a congiungersi sia con il verde che circonda il lago di pesca sportiva sia con la zona a monte del nuovo Polo scolastico. Insomma, una sorta di polmone nel cuore di una delle zone a più alta urbanizzazione della cittadina di Moie, molto frequentato e apprezzato dalla popolazione. Questo, come altri parchi, sono tuttavia diventati teatro di atti vandalici, ossia dell’inciviltà e della stupidità di pochi, ma le cui conseguenze, purtroppo, ricadono su tutti.

L’Amministrazione comunale provvederà nei prossimi giorni a installare nuovi arredi in sostituzione di quelli danneggiati, ma ricorda che “saranno assunti i provvedimenti necessari a reprimere e sanzionare tali comportamenti inaccettabili”. A dirlo è il sindaco Giancarlo Carbini, che definisce quanto avvenuto “vergognoso e inammissibile. Questi vandalismi, segno inequivocabile che persiste una minoranza incivile che danneggia tutti, non vanno solo a detrimento dell’immagine del paese ma costringono poi il Comune a spendere dei soldi, che si potrebbero invece utilizzare per nuove attrezzature. È un’ulteriore contraddizione – osserva sempre il sindaco – il fatto, poi, che proprio in mezzo al verde, dove si dovrebbe trovare un miglior equilibrio con se stessi, con la natura e con gli altri, si compiano gesti tanto incivili”.

Il Comune sollecita maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine, specialmente nelle ore notturne, ma invita anche i cittadini a segnalare situazioni o atteggiamenti sospetti, anche in forma anonima, alle forze dell’ordine, alla Polizia locale e al Comune.

Ed è proprio un cittadino, Sandro Ballarini, ad aver segnalato e documentato, con tanto di foto, gli ultimi episodi al parco di via Fornace. “Frequento il parco – spiega – sin da quando è iniziata la prima piantumazione, alla fine degli anni Ottanta. Come tutti i residenti amo questa bellissima area verde, ecco perché credo sia giusto segnalare situazioni contrarie allo spirito con cui andrebbe vissuto questo bene pubblico. In tanti hanno seguito, dall’inizio, la nascita dell’area verde, curando le piantumazioni e seguendo la crescita degli alberi, messi a dimora dal Corpo Forestale. Insomma, abbiamo adottato il parco, al quale l’attuale Amministrazione ha ridato dignità, sistemandolo e inaugurandolo nel 2008, come era nei sogni della consigliera comunale ambientalista Antonella Paradisi, a cui è stato intitolato. Adesso i cittadini vogliono che il parco sia rispettato e tutelato”.

Comunicato da: Comune di Maiolati Spontini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.