Moie, i 40 anni della Bocciofila 'Ermanno Campanelli' | Password Magazine

Moie, i 40 anni della Bocciofila ‘Ermanno Campanelli’

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Foto di archivio

MOIE-  Si celebra quest’anno il 40^ anniversario dalla nascita della Società Bocciofila “Ermanno Campanelli”.

Con il tempo questa realtà ha acquisito sempre più un ruolo rilevante all’interno della comunità diventando un vero caposaldo per la cittadinanza.

«Siamo nati nel 1980 come bocciodromo – afferma il Presidente Giorgio Ombrosi – per poi divenire nel tempo un reale centro ricreativo, in cui c’è sia la possibilità di giocare a bocce che di dilettarsi in altra maniera, ad esempio con il biliardo e con le carte, per cui siamo arrivati ad essere un reale punto di riferimento per il territorio».

La Bocciofila E. Campanelli, ha sede a Moie, al civico 4 di Largo Tien An Men, dove i 170 soci fondatori hanno realizzato la struttura in cui hanno tutt’ora sede le attività, ampia oltre 1000 metri quadrati e ristrutturata nel 2008.

Giorgio_Ombrosi

L’importanza all’interno della comunità cittadina è stata acquisita nel tempo anche grazie alle numerose attività organizzate a favore di ragazzi giovanissimi e di persone in condizioni di disabilità. «Da molti anni proponiamo attività per i ragazzi più giovani, tra cui corsi per ragazzi con disagio sociale e deficit cognitivo, i quali comunque risultano tutti autosufficienti» dice a proposito Ombrosi, il quale tiene a sottolineare che i soci in età giovanile sono ancora una netta minoranza e che l’età degli stessi soci, in totale 186 amanti delle bocce, risulta essere ancora abbastanza alta.

La Società moiarola che nel corso degli anni ha visto alternarsi alla Presidenza 4 soci: Achille Pierantoni, Augusto Cesaroni, Giancarlo Fabbretti e l’attuale Giorgio Ombrosi, ha partecipato a moltissime competizioni locali e nazionali, ottenendo grandi successi tra i quali si ricorda la vittoria di un titolo nazionale nel 1991 di coppia con Enrico Verdenelli e Sauro Priori e un titolo nazionale individuale con Silvano Brunori.

Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, anche quest’anno è stato organizzato il corso giovanile della Società Ermanno Campanelli.

 

Il settimo corso per ragazzi della bocciofila di Moie è partito ieri (lunedì 19 ottobre), per volontà del presidente Ombrosi di continuare la tradizione e avvicinare i ragazzi alle bocce, facendoli divertire e favorendone la socializzazione ed eventualmente prepararli per gare agonistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.