Moie, oltre 70 alunni della primaria impegnati nel progetto "Puliamo il mondo" | | Password Magazine

Moie, oltre 70 alunni della primaria impegnati nel progetto “Puliamo il mondo”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Settanta alunni delle classi quinte della scuola primaria “Martin Luther King” di Moie hanno passato al setaccio, questa mattina (venerdì 20 settembre), le zone limitrofe all’area equestre, una parte di via Vallati, di via Pianello e di via Boccolina nell’ambito dell’iniziativa “Puliamo il mondo”, promossa a livello nazionale da Legambiente, cui l’istituto comprensivo “Carlo Urbani”, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, aderisce, ormai da ben ventuno anni. Muniti di guanti e sacchi per l’immondizia hanno raccolto cartacce e rifiuti di vario tipo, nel nome della salvaguardia e del ripetto dell’ambiente. 

“Siamo contenti di riprendere questa iniziativa  – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Beatrice Testadiferro – la cui prima edizione per Maiolati Spontini si è svolta nel 1999, all’epoca della giunta Cascia. Ringraziamo l’istituto comprensivo Carlo Urbani e le insegnanti che a pochi giorni dall’avvio dell’anno scolastico hanno organizzato l’uscita e saputo coinvolgere e motivare gli alunni, come pure l’Ufficio tecnico con il geometra Claudio Omenetti, che ha seguito dal punto di vista operativo il progetto insieme con legambiente, e l’Ufficio Servizi educativi, che ha provveduto a fornire la merende ai 70 alunni a base di pane e olio”. L’assessore Testadiferro ringrazia anche Legambiente, che era presente all’incontro con il responsabile di zona dell’associazione Sandro Ballarini. Alla mattinata hanno partecipato anche le insegnanti Naretta Cursi, Maria Luisa Rossetti, Maria Carla Cesaroni, Tiziana Tobaldi e l’educatrice Graziella Amici.

Il consigliere delegato all’Ecologia Monica Bocci sottolinea il valore educativo e formativo della Giornata che “sentibilizza i giovani alla salvaguardia delle risorse ambientali del territorio. Ringraziamo gli alunni e le famiglie per l’entusiamo e l’impegno con cui hanno aderito a questo progetto”. 

Il materiale raccolto, fra cui anche copertoni di gomme, mobilio e residui di cantiere, è stato differenziato e verrà smaltito dal personale del Comune. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.